“Prezzo imposto” per la verifica dell’impianto di messa a terra

Si ritiene utile ricordare che tutte le attività lavorative che abbiano almeno un lavoratore al loro interno hanno l’obbligo di far verificare i propri impianti di messa a terra

Leggi l’approfondimento

Le verifiche degli impianti di messa a terra possono essere eseguite esclusivamente da organismi ispettivi che abbiano ottenuto un’apposita abilitazione ministeriale.

Fino a pochi mesi fa, il costo delle verifiche era liberamente deciso dai vari organismi. Ora, invece, il decreto “milleproroghe” (Decreto Legge 162/2019) ha stabilito che «le tariffe […] sono individuate dal decreto del presidente dell’Istituto superiore per la prevenzione e sicurezza del lavoro (ISPESL)».
In pratica, il costo è predeterminato sulla base della potenza dell’impianto, secondo la tabella sotto riportata:

Classe di potenza Costo verifica
Da 3 a 10 Kw 150 euro
Da 11 a 15 Kw 200 euro
Da 16 a 25 Kw 250 euro
Da 26 a 50 Kw 300 euro
Da 51 a 100 Kw 500 euro
Da 101 a 150 Kw 600 euro
Da 151 a 200 Kw 700 euro
Da 201 a 250 Kw 850 euro
Da 251 a 400 Kw 1200 euro
Da 401 a 650 Kw 1350 euro
Da 651 a 800 Kw 1500 euro
Da 801 a 1000 Kw 1700 euro
Oltre 1000 Kw tariffazione a tempo con un minimo di 2000 euro

Attenzione, oltre al prezzo sopra indicato (da intendersi Iva esclusa), l’organismo di verifica può prevedere anche costi di trasferta o altri oneri.

Si ricorda che la mancata verifica comporta una sanzione amministrativa a partire da € 258,00 fino a € 4.131,66 e l’arresto da 3 a 6 mesi nel caso di violazioni accertate dagli organi di vigilanza.

APPE è convenzionata con IACE Srl, organismo di verifica abilitato: per maggiori informazioni e preventivi è sufficiente contattare il sig. Giovanni Fratamico al tel. 049.8025121 – email info@iace.it



Condividi/stampa: