Obbligo di pubblicizzare i contributi spostato al 2022

Last modified date

Come già comunicato, è obbligatorio per le imprese e associazioni pubblicizzare i contributi ricevuti dalle pubbliche amministrazioni, se gli stessi superano, nell’arco dell’anno, l’importo totale di 10 mila euro. La pubblicità va fatta entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello durante il quale si sono ottenuti i contributi.

Per i contributi ricevuti nel corso del 2020, in considerazione della situazione straordinaria che si è venuta a creare a causa del Covid-19, è stato approvato un emendamento alla legge di conversione del decreto legge n. 52/2021 (Decreto “Riaperture”), che sposta tale obbligo al 1° gennaio 2022.

Entro tale data si dovrà dare pubblicità dei sussidi ricevuti, attraverso il proprio sito internet o, in mancanza di sito proprietario, attraverso il sito della propria associazione di categoria.

Per maggiori informazioni, oltre che per conoscere il servizio gratuito messo a disposizione da APPE, si può leggere l’apposita nota informativa.



Condividi/stampa:

Lascia un commento