Fino a 1.500 euro per gli esercizi di Santa Giustina in Colle, domande entro il 29 gennaio

Last modified date

Il Comune di Santa Giustina in Colle, al fine di fornire un “ristoro” alle imprese che, a causa delle disposizioni anti-contagio, hanno subito sospensioni e/o limitazioni durante il periodo di emergenza sanitaria, ha stanziato un importo di 60.000 euro per erogare contributi a fondo perduto.

L’importo massimo concesso sarà:

  • di 1.500 euro per i bar, ristoranti, discoteche e altre attività;
  • di 750 euro per attività commerciali e artigianali (istituti di bellezza, ecc.).

Le domande dovranno esser presentate entro e non oltre le ore 12 del 29 gennaio 2021 utilizzando esclusivamente il modulo predisposto dal Comune, corredato dai relativi allegati:

  • mediante PEC all’indirizzo comune.sgcolle.pd@pecveneto.it
  • in alternativa, in forma cartacea al protocollo del Comune

Alla domanda vanno allegati:

  • le liquidazioni IVA riferite ai due periodi (marzo-novembre 2019 e marzo-novembre 2020) in modo da attestarne il calo di fatturato e/o dei corrispettivi (che deve essere di almeno il 25%);
  • dichiarazione sostitutiva atto di notorietà (già compresa nel modulo di domanda);
  • copia del documento d’identità,

Ovviamente l’impresa potrà presentare domanda di contributo solo se ha un’attività ubicata nell’ambito territoriale del Comune di Santa Giustina in Colle.

Per maggiori informazioni è possibile consultare l’Avviso predisposto dall’Amministrazione Comunale.



Condividi/stampa: