Energia elettrica, dal 2021 passaggio al “mercato libero”

Last modified date

Con la delibera ARERA n. 491 del 24 novembre 2020, sono stabilite le tempistiche per il progressivo abbandono del “servizio di maggior tutela”, con il passaggio al servizio di libero mercato per la totalità delle forniture (imprese e privati) di energia elettrica.

In pratica, a partire dal gennaio 2021 non sarà più possibile rimanere clienti di “Enel servizio elettrico” (ex monopolista) ma si dovrà scegliere un fornitore privato, tra le molte proposte presenti sul mercato.

Al fine di evitare possibili problematiche, sono comunque previste delle tempistiche progressive:

  • a partire dal 1° gennaio 2021, saranno coinvolte nella transizione solo le imprese con fatturato annuo superiore a 2 milioni di euro o con potenza impegnata superiore a 15 Kw;
  • le suddette imprese avranno un semestre (periodo transitorio fino al 30 giugno 2021) durante il quale resteranno contrattualizzate con l’attuale fornitore di maggior tutela; dal 1° luglio 2021, qualora nel frattempo non abbiano scelto un fornitore nel mercato libero, saranno assegnate a fornitori selezionati tramite apposite procedure concorsuali;
  • le micro imprese (con potenza impegnata inferiore a 15 Kw) e i clienti domestici avranno il passaggio obbligatorio al mercato libero a partire dal 1° gennaio 2022.

Si ricorda che APPE da anni ha in essere una convenzione con UNOGAS, primario fornitore a livello nazionale di energia elettrica e gas metano. La convenzione prevede la fornitura di energia a costi molto vantaggiosi, nonché la possibilità di ricevere informazioni e consulenze, a titolo gratuito, da parte degli esperti di UNOGAS, sia di persona (tutti i mercoledì mattina presso la sede APPE di Padova), sia al telefono, che via email. Maggiori informazioni

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione (tel. 049.7817222 – email appe@appe.pd.it) o leggere la Delibera di ARERA.



Condividi/stampa: