SIAE: sconto del 25% per la musica d’ambiente e proroga al 30 giugno

Last modified date

Le Direzioni Generali di SIAE e SCF, recependo le ripetute richieste formulate da FIPE, hanno comunicato la loro decisione di accordare delle riduzioni ai compensi 2020 relativi agli abbonamenti annuali (e stagionali) di musica d’ambiente e abbonamenti correlati. Questo per venire incontro alle esigenze degli imprenditori che, nel periodo di lockdown, non hanno potuto avvalersi del servizio.

La riduzione è pari al 25% dell’importo annuo del diritto d’autore e sarà così applicato:

Abbonamenti non ancora corrisposti
A tutti coloro che non avessero ancora provveduto al rinnovo dell’abbonamento la SIAE invierà un nuovo MAV con l’indicazione della nuova data di scadenza (30/6/2020) ed il nuovo importo da versare, al netto delle riduzioni spettanti. Gli esercenti potranno provvedere al pagamento anche presso gli Uffici Territoriali SIAE oppure utilizzando il Portale SIAE – MUSICA d’Ambiente.

Abbonamenti già pagati
Per coloro che hanno già pagato l’abbonamento 2020, la SIAE riconoscerà la riduzione spettante per l’anno in corso in occasione del rinnovo per l’annualità 2021. Gli esercenti che hanno diritto alla restituzione di un importo superiore ai 50 euro hanno facoltà di richiedere a SIAE il rimborso immediato di quanto pagato in eccesso.

SCF
Anche SCF (Società Consortile Fonografi) ha deliberato lo storno integrale degli importi relativi al mancato utilizzo del periodo di “lockdown” imposto per decreto. Tali riduzioni saranno riconosciuti come sconto nel calcolo degli importi per l’annualità 2021 (salvo, anche in questo caso, possibilità di chiedere rimborso anticipato se superiore a 50 euro)

Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria APPE (email appe@appe.pd.it – tel. 049.7817222).

Scarica la nota di SIAE

Scarica la nota di SCF



Condividi/stampa: