Rinviato a ottobre l’obbligo di utilizzo del nuovo “tracciato” corrispettivi

L’Agenzia delle Entrate a seguito del perdurare della situazione emergenziale e accogliendo le istanze di Confcommercio, ha disposto un’ulteriore proroga, dal 1° aprile al 1° ottobre 2021, dell’obbligo di effettuare l’invio telematico dei corrispettivi esclusivamente con il nuovo tracciato telematico (versione 7.0).

Fino al 1° ottobre sarà quindi ancora possibile inviare i corrispettivi con il vecchio tracciato (versione 6.0) e intanto procedere con l’aggiornamento del Registratore Telematico al tracciato telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri “TIPI DATI PER I CORRISPETTIVI – versione 7.0 – giugno 2020”.

Si ricorda che il nuovo tracciato consente una più corretta e completa elaborazione dei dati (come, ad esempio, la suddivisione dal totale dei “corrispettivi non riscossi”) e permette anche di registrare le informazioni per la partecipazione alla “lotteria degli scontrini”.

Per quanto attiene a quest’ultimo aspetto (lotteria degli scontrini), si ricorda che a decorrere dal 1° marzo 2021, nel caso in cui l’esercente al momento dell’acquisto non possa o non voglia acquisire il codice lotteria, il consumatore può segnalare tale circostanza nella sezione dedicata del portale Lotteria. Tali segnalazioni sono utilizzate dall’Agenzia delle Entrate e dalla Guardia di Finanza nell’ambito delle attività di analisi del rischio di evasione.

Per maggiori informazioni è possibile contattare l’ufficio contabilità APPE (tel. 049.7817222 – email appe@appe.pd.it)



Condividi/stampa: