Lotteria degli scontrini, ecco le “istruzioni per l’uso” (webinar martedì 15 dicembre)

Last modified date

Il piano “Italia Cashless” prevede, oltre al rimborso di parte degli acquisti pagati con moneta elettronica (leggi l’approfondimento), anche l’ormai famosa “Lotteria degli scontrini”.

Tale iniziativa, che sarebbe dovuta partire già lo scorso 1° gennaio 2020, avrà inizio il 1° gennaio 2021, data entro la quale tutti i gestori di attività imprenditoriali (tra cui i pubblici esercizi) dovranno dotarsi di registratore telematico in grado di acquisire il “codice lotteria” personale dei singoli clienti, permettendo loro di partecipare alla periodica estrazione dei vari montepremi.

Attenzione: Confcommercio e, con essa, FIPE, hanno ripetutamente chiesto al Governo un ulteriore slittamento della data di avvio del meccanismo della Lotteria, per dar modo agli esercenti di affrontare con un po’ più tranquillità sia l’impegno economico (in certi casi non indifferente) per adeguare le proprie apparecchiature, sia dal punto di vista organizzativo, in quanto si tratta comunque di un nuovo servizio, che necessita di tempo per diventare pienamente operativo. Al momento, purtroppo, i segnali che giungono dal Governo non sono incoraggianti: non appena ci dovessero essere notizie diverse, saranno prontamente comunicate.

Gli scontrini, emessi per pagamenti sia in contanti che con carte elettroniche, si trasformeranno in biglietti virtuali che consentiranno di partecipare a due tipi di estrazioni:

  • con i pagamenti effettuati in contanti, si parteciperà all’estrazione “ordinaria”
  • con i pagamenti elettronici, si parteciperà sia all’estrazione “ordinaria” che a quella “zerocontanti”.

La lotteria degli scontrini prevede estrazioni settimanali, mensili e annuali.

Il consumatore che vorrà partecipare alla lotteria dovrà collegarsi al sito www.lotteriadegliscontrini.gov.it e inserire il proprio codice fiscale; il questo modo il sistema gli comunicherà il “codice lotteria” che dovrà essere esibito (anche sullo smartphone), ogni volta che farà degli acquisti superiori a 1 euro (sarà assegnato al cliente un biglietto virtuale per ogni euro speso, fino a un massimo di 1.000 biglietti per acquisti di importo pari o superiore a 1.000 euro). L’avviso di vincita gli sarà comunicato via SMS o e-mail.

Possono partecipare alla lotteria tutte le persone fisiche, maggiorenni e residenti in Italia, che acquistano beni o servizi da esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi. Non partecipano alla lotteria gli acquisti online e quelli effettuati nell’esercizio di attività d’impresa, arte o professione.

Nella fase di avvio, non sono coinvolti nella lotteria gli acquisti documentati con fatture elettroniche e quelli per i quali i dati dei corrispettivi sono inviati al sistema Tessera Sanitaria (per esempio, gli acquisti effettuati in farmacia, parafarmacia, ottici, laboratori di analisi e ambulatori veterinari, per i quali il cliente comunica il codice fiscale). Non partecipano alla lotteria, infine, gli acquisti per i quali il consumatore richieda all’esercente l’acquisizione del proprio codice fiscale al fine di usufruire di detrazioni o deduzioni fiscali.

Per quanto riguarda i premi, le estrazioni “ordinarie” premiano i consumatori con:

  • sette premi di 5.000 euro ciascuno ogni settimana;
  • tre premi da 30.000 euro ciascuno ogni mese;
  • un premio di 1 milione di euro ogni anno.

Nel caso di estrazioni “zerocontanti”, lo scontrino estratto premia sia il consumatore, sia l’esercente:

  • quindici premi da 25.000 euro ciascuno per il consumatore e quindici premi da 5.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni settimana;
  • dieci premi di 100.000 euro ciascuno per il consumatore e dieci premi di 20.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni mese;
  • un premio di 5.000.000 di euro per il consumatore e un premio di 1.000.000 di euro per l’esercente, ogni anno.
Registratori telematici

Le norme fiscali che hanno disposto l’obbligo della memorizzazione elettronica dei corrispettivi con emissione del documento commerciale e della successiva trasmissione telematica, hanno previsto per l’esercente la possibilità di avvalersi della cosiddetta fase transitoria, che ha consentito, senza applicazione di sanzioni, di avere a disposizione più tempo per dotarsi degli strumenti che consentono di adempiere.

In considerazione delle obiettive difficoltà che gli esercenti ed i distributori di registratori telematici si sono trovati ad affrontare durante la pandemia, il decreto legge “rilancio” ha differito al 1° gennaio 2021 la conclusione della fase transitoria per gli esercenti con volume d’affari inferiore ai 400.000 euro. Tali operatori economici dovranno quindi attivarsi per adottare entro il 1° gennaio 2021 uno degli strumenti (o aggiornare quello che già si possiede) che consenta loro di acquisire, anche mediante lettura ottica, il codice lotteria facoltativamente rilasciato dal cliente, nonché di adempiere all’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi.
Tutti i documenti commerciali corredati di codice lotteria dei clienti, così come memorizzati nel Registratore Telematico, verranno trasmessi all’Agenzia delle Entrate.

Webinar

Al fine di informare in modo dettagliato ed esaustivo gli esercenti, rispondendo a eventuali quesiti, l’APPE ha organizzato un webinar visibile liberamente sulla pagina facebook dell’Associazione. L’incontro virtuale si terrà martedì 15 dicembre alle ore 16 e, oltre al tema della Lotteria degli scontrini, affronterà anche l’argomento del Cashback.



Condividi/stampa: