Iscrizione all’elenco regionale dei luoghi storici del commercio: c’è tempo fino al 30 aprile 2021

Last modified date

Le attività commerciali con elementi di interesse storico o artistico o merceologico, nonché le altre attività previste dalla disciplina regionale di cui alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 696/2014 (tra cui le attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, mercati su aree pubbliche, attività artigianali con annessa attività di vendita, nonché alberghi o locande nei quali vi sia somministrazione), in possesso dei requisiti prescritti dalla citata disciplina, tra cui l’apertura al pubblico da almeno 40 anni (anche con gestioni diverse), possono presentare domanda corredata dai numerosi allegati (*) per ottenere l’iscrizione nell’elenco regionale dei luoghi storici del commercio, previsto dall’articolo 11 della legge regionale 50/2012.

I soggetti interessati devono presentare tra l’1 ed il 30 aprile 2021 alla Regione Veneto, e per conoscenza al Comune di competenza, domanda d’iscrizione tramite PEC (industriartigianatocommercioservizi@pec.regione.veneto.it), indicando nell’oggetto la dicitura “Domanda di iscrizione nell’elenco regionale dei luoghi storici del commercio: Ditta …”.

Si ricorda che nel corso del 2020, per la prima volta dall’istituzione dell’Elenco regionale dei luoghi storici del commercio, le imprese iscritte hanno potuto beneficiare di uno stanziamento specifico di contributi a fondo perduto, erogati a fronte di investimenti. L’iscrizione all’elenco, pertanto, oltre ad essere un prestigioso riconoscimento dell’attività, può dare luogo a benefici di tipo economico (al momento non è dato sapere se anche per il 2021 il bando sarà riproposto).

(*) allegati da presentare unitamente alla domanda:
1. relazione illustrativa dell’attività concernente la sua evoluzione nel tempo e il grado di conservazione dei relativi caratteri storici o artistici oppure architettonici o merceologici, nonché eventuali iniziative condotte, o che si intendono condurre, al fine di assicurare l’integrazione dell’attività con le funzioni economiche, culturali e sociali del contesto urbano di riferimento;
2. planimetria in scala 1:5000 dalla quale possa evincersi l’ubicazione dell’immobile che identifica il luogo storico;
3. documentazione fotografica a corredo di quanto indicato nella domanda di iscrizione;
4. eventuale documentazione storica inerente al luogo;
5. copia di documento di identità in corso di validità.

Scarica il modulo di domanda

Pagina del sito web della Regione dedicato all’iniziativa

Per maggiori informazioni e per l’eventuale assistenza nella predisposizione della domanda, gli esercenti possono contattare la Segreteria APPE (email appe@appe.pd.it – tel. 049.7817222)



Condividi/stampa: