Corona virus, credito d’imposta sull’affitto solo se pagato

È noto che con il decreto “Cura Italia” (decreto legge n. 18/2020), tra le varie misure a sostegno delle imprese, vi è anche il credito d’imposta a favore degli imprenditori, pari al 60% del canone di locazione relativo al mese di marzo 2020.

Tale bonus spetta con riferimento al canone di locazione relativo ad immobili di categoria catastale C/1 (negozi e botteghe) e spetta solo ai soggetti esercenti attività che sono state sospese dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’11 marzo 2020 (tra cui anche i pubblici esercizi).

Con circolare n. 8 del 3 aprile 2020, l’Agenzia delle Entrate, tra l’altro, ha chiarito che tale credito d’imposta spetta solo a seguito dell’avvenuto pagamento del canone (e, pertanto, non spetta ai conduttori che non hanno pagato il canone al proprietario).

Si ricorda che il credito d’imposta va utilizzato esclusivamente in compensazione nel modello F24 tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate (Entratel/Fiscoline), utilizzando il codice tributo 6914 e il 2020 quale anno di riferimento.



Condividi/stampa: