Contributi a fondo perduto per l’innovazione tecnologica

La Camera di Commercio ha stanziato un importo di 430.000 euro, al fine di incentivare e sostenere la digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese della provincia di Padova.

Le spese ammissibili sono quelle relative all’innovazione tecnologica e digitale, tra cui ad esempio la robotica, l’interfaccia uomo-macchina, l’intelligenza artificiale, il “blockchain”, le soluzioni per l’ottimizzazione della “supply chain” (filiera), sistemi di e-commerce, sistemi per lo smart working e similari.

Come si può intuire, non è semplice per un pubblico esercizio programmare investimenti di questo genere, che sono più caratteristici di attività manifatturiere e industriali.

Sono ritenute valide le spese effettuate a partire dal 1° febbraio 2020 e sostenute fino al 30 settembre 2020.

Il contributo, che copre il 50% della somma spesa, sarà erogato a fronte della presentazione di apposita domanda, che può essere inviata a partire dal 24 agosto e fino al 12 ottobre 2020, esclusivamente tramite lo sportello online “Web Telemaco”.

Alla domanda vanno allegati:

  • fatture delle spese già sostenute;
  • copia del bonifico bancario (o altro mezzo tracciabile) per il pagamento delle fatture;
  • i modelli previsti, firmati digitalmente;
  • copia del documento d’identità del titolare o legale rappresentante dell’impresa.

Per le imprese che non sono in possesso di firma digitale è possibile delegare un terzo alla sottoscrizione, tramite apposito modello di procura.

L’importo minimo di spesa è di 4.000 euro (contributo di 2.000 euro), mentre il contributo massimo erogabile è pari a 5.000 euro (su una spesa pari o superiore a 10.000 euro).

Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria dell’Associazione al tel. 049.7817222 – email appe@appe.pd.it

Scarica il bando



Condividi/stampa:

1 Response