Contributi a fondo perduto per il rimborso degli interessi sui prestiti

Data ultima modifica

La Camera di Commercio ha stanziato un importo di 250.000 euro, al fine di contrastare le difficoltà finanziarie delle micro, piccole e medie imprese della provincia di Padova.

In particolare, il “bando” prevede il rimborso delle spese sostenute dalle imprese come tasso d’interesse (TAEG) su finanziamenti erogati da banche, società di leasing e altri intermediari finanziari, su contratti stipulati a partire dal 23 febbraio 2020.

L’importo massimo del contributo è pari al totale del TAEG calcolato su un “finanziamento-tipo” di importo 25.000 euro e durata 6 anni, con un limite di 1.500 euro.

Attenzione: il TAEG non comprende solo il “costo” degli interessi, ma anche altre spese come, ad esempio, le spese di istruttoria, le spese di incasso rata, ecc.

Sono beneficiarie del contributo le micro, piccole e medie imprese che hanno sede in provincia di Padova, iscritte come “attive” nel Registro delle imprese e in regola con i versamenti del diritto camerale e dei contributi previdenziali.

Il contributo, che copre il 100% della somma spesa, con i massimali sopra indicati, sarà erogato a fronte della presentazione di apposita domanda, che può essere inviata a partire dal 31 agosto e fino al 30 settembre 2020, esclusivamente tramite lo sportello online “Web Telemaco”. La graduatoria dei beneficiari verrà stilata esclusivamente sulla base dell’ordine cronologico di presentazione delle domande, fino a esaurimento delle risorse disponibili.

Alla domanda vanno allegati:

  • copia del piano di ammortamento del prestito;
  • eventuale conteggio della banca o dichiarazione del richiedente, qualora il finanziamento superi le soglie indicate (25.000 euro e 6 anni di durata), con il calcolo del TAEG riparametrato secondo questi indici;
  • i modelli previsti, firmati digitalmente;
  • copia del documento d’identità del titolare o legale rappresentante dell’impresa.

Per le imprese che non sono in possesso di firma digitale è possibile delegare un terzo alla sottoscrizione, tramite apposito modello di procura.

Per maggiori informazioni è sufficiente contattare la Segreteria dell’Associazione al tel. 049.7817222 – email appe@appe.pd.it



Condividi/stampa: