Bando del Comune di Padova: in arrivo contributi a fondo perduto per i pubblici esercizi



In breve

In breve Il Comune di Padova, in collaborazione con la Camera di commercio, ha stanziato l’importo di 600 mila euro per la concessione di contributi a fondo perduto alle attività commerciali ubicate nel territorio cittadino, compresi i pubblici esercizi, per...

...

In breve

Il Comune di Padova, in collaborazione con la Camera di commercio, ha stanziato l’importo di 600 mila euro per la concessione di contributi a fondo perduto alle attività commerciali ubicate nel territorio cittadino, compresi i pubblici esercizi, per rimborsare il 50% degli investimenti effettuati per migliorare le aree esterne dei locali.

Nel dettaglio

Il Comune di Padova ha stanziato l’importo di 600 mila euro, al fine di erogare contributi a fondo perduto a favore di attività commerciali (tra cui i pubblici esercizi) e artigianali, per il sostegno e rilancio delle imprese ubicate nel territorio comunale. Attenzione: sono ricompresi tutti i pubblici esercizi con sede operativa nel Comune di Padova (non solo in zone centrali), anche se la sede legale è ubicata in altro comune.

Per l’individuazione delle imprese che possono presentare domanda è stato stilato un elenco di codici Ateco (che si può scaricare dal link a fondo pagina): sono interessati sia i ristoranti (56.1) che i bar (56.3), comprese gelaterie e pasticcerie.

Il valore del contributo economico è pari al 50% delle spese ritenute ammissibili, con un minimo di 1.000 euro (su una spesa da 2.000 euro) e un massimo di 5.000 euro (su una spesa sostenuta pari o superiore a 10.000 euro).

Sono ammissibili le spese collegate al miglioramento del decoro urbano esterno alle attività economiche, con particolare riferimento alle vetrine e agli spazi esterni. A titolo d’esempio sono ricompresi:

  • insegne e targhe di esercizio conformi ai regolamenti sulla pubblicità del Comune di Padova
  • tende parasole di copertura delle vetrine
  • illuminazione esterna delle vetrine dell’esercizio e/o spazio antistante
  • serrande e saracinesche dell’attività sull’esterno
  • arredi esterni per l’occupazione dell’area pubblica conformi al “Regolamento per l’arredo urbano e il decoro della città di Padova”
  • banchi, tende e coperture per lo svolgimento dell’attività di commercio in area pubblica conformi ai regolamenti del commercio in area pubblica
  • chioschi autorizzati dal comune di Padova per attività di somministrazione di alimenti e bevande, vendita al dettaglio o rivendita di giornali e riviste.

Le spese dovranno essere sostenute nel periodo 1° gennaio – 31 luglio 2022, mentre la “finestra” per l’invio delle domande è compresa tra il 15 e il 28 febbraio 2022 (il modulo sarà accessibile sulla piattaforma Web Telemaco a partire dal 7 febbraio solo per consentire la precompilazione delle pratiche e il caricamento degli allegati).

Le procedure di invio e valutazione delle domande, redazione graduatoria, ricezione delle rendicontazioni ed erogazione dei contributi saranno seguite dalla Camera di commercio di Padova, con la quale il Comune ha siglato un apposito accordo di collaborazione. Attenzione: le domande saranno accettate e valutate secondo la modalità “a sportello”, seguendo l’ordine cronologico di presentazione, per cui è importante presentare l’istanza il prima possibile.

Ulteriori informazioni

Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria APPE: tel. 049.7817222 – email appe@appe.pd.it.

L’Associazione è a disposizione degli esercenti associati per l’assistenza nella predisposizione e invio delle domande, dietro semplice rimborso spese.

Documenti da scaricare

Bando predisposto dalla Camera di commercio di Padova
Elenco codici Ateco delle imprese che possono presentare domanda



Condividi/stampa:

1 Response