Riparte il blocco della circolazione (su tutta la Provincia)



Last modified date

In breve

Anche nella stagione invernale 2021/2022 (dal 1° ottobre 2021 al 30 aprile 2022) saranno adottate misure per contenere l’inquinamento atmosferico e ridurre le concentrazioni di PM10 nel territorio. Novità di quest’anno Rispetto agli anni passati, quando tali misure riguardavano quasi...

...

Anche nella stagione invernale 2021/2022 (dal 1° ottobre 2021 al 30 aprile 2022) saranno adottate misure per contenere l’inquinamento atmosferico e ridurre le concentrazioni di PM10 nel territorio.

Novità di quest’anno

Rispetto agli anni passati, quando tali misure riguardavano quasi esclusivamente il Comune di Padova, da quest’anno si prevedono limitazioni in molti comuni del territorio provinciale. Sicuramente sono coinvolti i Comuni del cosiddetto “Agglomerato di Padova” e i Comuni con più di 10.000 abitanti, ma possono aderire alle disposizioni di limitazione tutte le amministrazioni locali.

Come negli anni passati, i provvedimenti sono collegati ai tre livelli di inquinamento (verde, arancio e rosso) che si applicano in base alla comunicazione di Arpav in merito alla concentrazione di PM10. La comunicazione di Arpav viene diffusa tre volte alla settimana (al lunedì, al mercoledì e al venerdì) e, al raggiungimento del livello di allerta, si attiveranno le misure temporanee il giorno successivo a quello di controllo, misure che resteranno in vigore fino al giorno di controllo successivo.

Il bollettino emesso da Arpav è consultabile sulla pagina dedicata del sito. È possibile inoltre restare sempre aggiornati sul livello di allerta del PM10 nei Comuni del Veneto, attraverso un “bot” dedicato presente nel servizio di messaggistica Telegram.

Attenzione: ogni Comune della provincia di Padova è libero di adottare le misure di contenimento che ritiene più opportune ma, in sede di “Tavolo Tecnico Zonale” (istituito presso la Provincia) si è raggiunta un’indicazione di massima, a cui dovrebbero attenersi tutte le amministrazioni comunali.

Si riportano di seguito le disposizioni già deliberate dal Comune di Padova, che dovrebbero pertanto essere confermate anche dagli altri Comuni.

Per sapere quali sono le deliberazioni già adottate dalle amministrazioni locali, è sufficiente consultare l’apposita pagina del sito della Provincia (l’elenco delle delibere è riportato in fondo alla pagina). Alla data del 1° ottobre risultano pubblicate le delibere di Arzergrande, Piazzola Sul Brenta e Vo.

LIVELLO VERDE (nessuna allerta)

È vietata la circolazione di:

  • autoveicoli (privati e commerciali) alimentati a benzina Euro 0 e Euro 1
  • autoveicoli (privati e commerciali) alimentati a diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3 (*)
  • motoveicoli e ciclomotori non omologati ai sensi della direttiva 97/24/CE (Euro 0).

Le limitazioni vengono applicate dal 1° ottobre 2021 al 30 aprile 2022, da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 18.30 (con esclusione dei giorni festivi infrasettimanali).
È prevista la sospensione delle limitazioni nel periodo natalizio dal 18 dicembre 2021 al 6 gennaio 2022.
Inoltre è obbligatorio lo spegnimento del motore dei veicoli merci, durante le fasi di carico/scarico, e degli autoveicoli in caso di coda “lunga” ai semafori.

(*) Fino a quando è in vigore lo stato di emergenza per contagio da Covid-19 (attualmente previsto fino al 31/12/2021), il blocco dei veicoli Euro 4 a gasolio, con il livello di allerta VERDE, non viene applicato.

LIVELLO DI ALLERTA 1° – ARANCIO

(dopo 4 gg. consecutivi di superamento misurato e/o previsto del valore di 50 µg/m3 di PM10)

È vietata la circolazione di:

  • autoveicoli (privati e commerciali) alimentati a benzina Euro 0, Euro 1 e Euro 2
  • autoveicoli (privati e commerciali) alimentati a diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3 e Euro 4 e autovetture private alimentate a diesel Euro 5
  • motoveicoli e ciclomotori Euro 0 e Euro 1.

Le limitazioni vengono applicate da lunedì a domenica dalle 8.30 alle 18.30 (con inclusione dei giorni festivi infrasettimanali).
È prevista la sospensione delle limitazioni nel periodo natalizio dal 18 dicembre 2021 al 6 gennaio 2022.
Inoltre è vietata la sosta con motore acceso per tutti i veicoli.

LIVELLO DI ALLERTA 2° – ROSSO

(dopo 10 giorni consecutivi di superamento misurato e/o previsto del valore di 50 µg/m3 di PM10)

È vietata la circolazione di:

  • autoveicoli (privati e commerciali) alimentati a benzina Euro 0, Euro 1 e Euro 2
  • autoveicoli (privati e commerciali) alimentati a diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4 e Euro 5 (*)
  • motoveicoli e ciclomotori Euro 0 e Euro1.

Le limitazioni vengono applicate da lunedì a domenica dalle 8:30 alle 18:30 (con inclusione dei giorni festivi infrasettimanali).
È prevista la sospensione delle limitazioni nel periodo natalizio dal 18 al 26 dicembre 2021.
Inoltre è vietata la sosta con motore acceso per tutti i veicoli.

(*) Solo per gli autoveicoli commerciali diesel Euro 5 la limitazione è dalle 8.30 alle 12.30.

Veicoli in deroga e “titolo autorizzatorio”

Possono circolare i veicoli con motore elettrico o ibrido, veicoli alimentati a Gpl o gas metano e veicoli alimentati a benzina o a gasolio trasformati a Gpl o gas metano.
Tutte le deroghe sono consultabili nell’apposita pagina del sito internet del Comune di Padova.
Sono previste inoltre ulteriori eccezioni da documentare con “titolo autorizzatorio” (modulo sottoscritto dal conducente che deve contenere gli estremi del veicolo, le indicazioni dell’orario, del luogo di partenza e di destinazione, oltre alla motivazione del transito).

Sanzioni

Chiunque, violando le limitazioni previste, circoli nel territorio di applicazione del provvedimento con veicoli appartenenti relativamente alle emissioni inquinanti a categorie inferiori a quelle prescritte, è soggetto ad una sanzione amministrativa pari ad euro 168.

Ulteriori disposizioni

Altre limitazioni per contrastare l’inquinamento riguardano le temperature interne degli edifici, l’utilizzo di stufe, caminetti e similari e le combustioni all’aperto. Maggiori informazioni su queste disposizioni si possono ottenere sull’apposita pagina del sito internet del Comune di Padova.



Condividi/stampa: