Plateatici: APPE scrive ai comuni della provincia di Padova

C’era già l’articolo 30 del decreto “Sostegni”, che proroga fino al 30 giugno la gratuità delle occupazioni di suolo pubblico e fino a fine anno le procedure semplificate per la presentazione della domanda.

Si sommava anche l’appello lanciato dal Governatore Luca Zaia che, citando espressamente l’APPE, ha chiesto a gran voce ai sindaci di concedere plateatici in modo da garantire operatività ai pubblici esercizi nel periodo primaverile ed estivo.

L’APPE ha comunque deciso di prendere (virtualmente) “carta, penna e calamaio” e inviare una PEC a tutti i Comuni della Provincia di Padova, per invitarli nuovamente a fare tutto il possibile per agevolare le occupazioni da parte dei pubblici esercizi, portando ad esempio il Comune di Padova, che nell’aggiornamento del Regolamento ha reso definitive le concessioni <<nell’area antistante all’attività; in un’area prospiciente l’esercizio anche se separata da un marciapiede o da una sede stradale (dove sono garantite le condizioni di sicurezza); in un’area anche verde adiacente o nei pressi dell’attività oppure su stalli di sosta ad esclusione di spazi riservati specifici>>.

Non solo: l’Associazione ha anche trasmesso alle Amministrazioni Locali un fac-simile di domanda per l’ottenimento dell’area pubblica. Domanda che, in virtù del decreto “Sostegni”  non è soggetta a imposta di bollo e, corredata di planimetria dell’area richiesta e documento d’identità del titolare o legale rappresentante dell’impresa, può essere trasmessa con semplice PEC.

Si attende ora la pronta risposta degli amministratori comunali, che possono provare con fatti concreti la loro vicinanza agli imprenditori dei pubblici esercizi.

Scarica la lettera inviata da APPE a tutti i Comuni

Scarica il fac-simile di modello di domanda



Condividi/stampa: