Fondo filiera ristorazione, raccolta dati su disservizi e pratiche respinte

Last modified date

Stanno arrivando in queste settimane i primi bonifici alle imprese di ristorazione, relativi al contributo a fondo perduto del “Fondo per la filiera della ristorazione” (in questa prima fase, vengono erogati i contributi per le pratiche presentate online).

Tuttavia, alcuni esercenti hanno segnalato alla Segreteria APPE che la loro pratica risulta respinta, senza che vi sia modo di capire la motivazione del diniego.

Altri esercenti, avendo ricevuto l’anticipo del 90% del contributo, non riescono a caricare sul portale le quietanze per poter ottenere anche il restante 10% (e non rischiare di dover restituire anche l’anticipo).

Poiché tali problematiche sono diffuse a livello nazionale, la FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) sta raccogliendo le segnalazioni degli esercenti, al fine di inoltrarle al Ministero dell’Agricoltura e alle Poste (ente che ha seguito le varie procedure), in modo da sollecitarne una soluzione (o almeno una risposta).

Per segnalare il proprio problema (pratica respinta o impossibilità di caricare le quietanze) è sufficiente compilare il modulo sotto riportato: APPE si incaricherà di “girare” le informazioni ricevute alla Federazione nazionale.

Con l’occasione si informa che le Poste stanno anche inviando in queste settimane le note di accredito relative alle fatture emesse, tra fine 2020 e inizio 2021, per importi multipli di 30 euro e assolutamente da non pagare.

Modulo sospeso



Condividi/stampa: