La cassa integrazione comporta l’obbligo di inviare il modello 730



In breve

Tutti i lavoratori che, nel corso dell’anno 2021, hanno percepito, oltre alla normale retribuzione, anche gli ammortizzatori sociali (cassa integrazione o fondo integrazione salariale), hanno l’obbligo di presentare, entro la scadenza del 30 settembre 2022, il “modello 730”.


Tutti questi lavoratori/contribuenti sono in possesso di un duplice modello “CU” (certificazione unica): uno consegnato dal datore di lavoro e l’altro dall’INPS (quest’ultimo è visionabile dall’area riservata del sito dell’Istituto previdenziale).

La dichiarazione dei redditi elaborata attraverso il modello 730 serve pertanto a calcolare il totale complessivo dei redditi percepiti e, di conseguenza, il corretto calcolo delle imposte.

Il modello 730 può essere compilato direttamente online dal singolo contribuente, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, oppure la compilazione e trasmissione possono essere delegate a un C.A.F. (Centro Assistenza Fiscale), generalmente costituito presso associazioni o sindacati.

Maggiori informazioni

Per maggiori informazioni è sufficiente contattare il servizio paghe di APPE (email paghe@appeservice.it – tel. 049.7817233).



Condividi/stampa: