Importante azione sui buoni pasto



Last modified date

In breve

La FIPE, dopo aver ottenuto la legge che impone un tetto massimo alle commissioni per i buoni pasto della pubblica amministrazione, sta cercando di ottenere un analogo risultato anche per il “mercato privato”. Per questo, è importante fornire le informazioni utili al monitoraggio dell’attuale situazione, attraverso il modulo da compilare.

...

Come noto, da qualche mese la fornitura dei buoni pasto alla pubblica amministrazione avviene secondo le nuove regole, che prevedono un tetto massimo di commissione al 5% (l’appalto per il Veneto è stato aggiudicato da Pellegrini con commissione omnicomprensiva del 4,99%).

Il risultato è stato ottenuto grazie a un’azione continua ed efficace messa in atto da FIPE nei confronti dei Ministeri e degli Enti competenti.

Ora, volendo ottenere un analogo risultato anche sul fronte delle forniture private (occorre tuttavia essere consapevoli che la strada sarà lunga e complicata), la Federazione sta raccogliendo informazioni circa gli eventuali aumenti dei costi di gestione dei ticket.

Gli esercenti sono pertanto invitati a compilare il modulo (che si può scaricare dal link a fondo articolo), nel quale segnalare gli aumenti dei costi delle commissioni, del canone di noleggio del POS o altro.

Il modulo, una volta compilato, può essere inviato ad APPE:

Maggiori informazioni

Per maggiori informazioni è sufficiente contattare la Segreteria APPE (tel. 049.7817222 – email appe@appe.pd.it).

Documenti da scaricare

Modulo da compilare e inviare ad APPE

 



Condividi/stampa: