Elezioni politiche, nuovo incontro di APPE con i candidati



In breve

La Senatrice e candidata di Forza Italia, Roberta Toffanin, ha incontrato una delegazione del Comitato Direttivo dell’Associazione.

...

Costi energetici, incentivi per il miglioramento delle attività, nuove regole su fisco e lavoro, ma anche semplificazioni e i timori collegati a un’eventuale riproposizione autunnale del Covid: sono questi gli argomenti che l’Associazione Provinciale Pubblici Esercizi (APPE) di Padova ha sottoposto anche alla candidata di Forza Italia, Senatrice Roberta Toffanin, in vista delle prossime elezioni politiche del 25 settembre.

«Si è trattato – dichiara il Segretario APPE, Filippo Segato – del quinto incontro con i candidati alle prossime elezioni politiche, che vogliamo sensibilizzare sulle problematiche della categoria».

In cima all’agenda, naturalmente, il tema “caro-bollette”, che ha già scatenato, non solo a Padova, le proteste degli esercenti, che hanno manifestato a decine, di fronte al tribunale di Padova, mercoledì 7 settembre, depositando simbolicamente chiavi e registri contabili delle loro attività.

«Se non si inverte la rotta degli aumenti – prosegue il Segretario – tra poche settimane cominceremo a fare la conta delle imprese costrette ad abbassare le serrande per sempre, con le conseguenti ingenti perdite di posti di lavoro: per questo, chiediamo alla politica di ascoltare il nostro grido d’aiuto e predisporre provvedimenti di sostegno».

Anche il prossimo decreto “Aiuti-ter”, secondo l’Associazione di baristi e ristoratori, rischia di essere poco utile alle imprese.

«Se venissero confermate – sottolinea Segato – le modalità di distribuzione delle poche risorse disponibili, già sperimentate col decreto Aiuti e Aiuti-bis, ci troveremmo di fronte a poco più di un’elemosina, largamente insufficiente a colmare i costi stratosferici che le aziende non riescono più a sostenere».



Condividi/stampa: