Bozza “Decreto agosto”: IMU non sospesa per i pubblici esercizi. Immediata protesta della FIPE

«Stando a quanto si legge nella bozza del “decreto agosto” che circola in queste ore, i pubblici esercizi continuano ad essere esclusi, unici tra le imprese del settore del turismo, dal provvedimento che prevede la sospensione del pagamento della seconda rata dell’IMU – sottolinea in una nota la Federazione Italiana Pubblici Esercizi (FIPE).

Se così fosse si perderebbe per la seconda volta l’occasione per fare un atto di equità nei confronti di un settore fondamentale per l’attrattività turistica del Paese e certamente tra i più colpiti dalla crisi generata dall’emergenza sanitaria».

Ovviamente FIPE si è tempestivamente attivata per tentare di rimediare all’incomprensibile disuguaglianza di trattamento.

 



Condividi/stampa: