Lunedì, 21 Ottobre 2019 08:55

Lavoro intermittente: principali modalità di "chiamata" del lavoratore

Vota questo articolo
(2 Voti)

Come noto, il lavoro intermittente è caratterizzato dalle prestazioni a carattere discontinuo rese dal lavoratore secondo le richieste dell'impresa.

Il datore di lavoro è tenuto a comunicare in via telematica ogni chiamata del lavoratore, secondo le modalità definite dal decreto interministeriale del 27 marzo 2013 e dalla successiva circolare n. 27 del 27 giugno 2013 .

Questa comunicazione dal 1° dicembre 2016 è di competenza dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro.

Si riportano di seguito le principali modalità di comunicazione telematica di chiamata del lavoratore

  • Attraverso il servizio informatico dal portale Cliclavoro
  • Via email, dopo aver scaricato il modello UNI intermittenti, all'indirizzo PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. seguendo le istruzioni riportate nel manuale guida alla compilazione del modulo PDF.
  • Tramite l'App Lavoro Intermittente, disponibile per Android e Ios, fornita da Appe su richiesta ed esclusivamente per gli associati con servizio paghe (chi non avesse ancora aderito al servizio può farlo contattando l'Ufficio Paghe APPE al tel. 049.7817233 - email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Per utilizzare la casella di posta, non è necessario che l'indirizzo e-mail del mittente sia un indirizzo di posta elettronica certificata, poiché è stata abilitata a ricevere comunicazioni anche da indirizzi di posta non certificata.

Attenzione: in tema di "lavoro a chiamata", si ricorda che è vietato il ricorso al lavoro intermittente ai datori di lavoro che non hanno effettuato la valutazione dei rischi in applicazione della normativa di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori. Inpratica la mancanza del DVR (Documento di Valutazione dei Rischi) comporta la conversione del rapporto di lavoro intermittente in un ordinario rapporto di lavoro subordinato.

Letto 480 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
×
Newsletter APPE