Mercoledì, 09 Gennaio 2019 10:00

Contributi fino a 8.000 euro per l'assunzione di giovani disoccupati

Vota questo articolo
(1 Vota)

L'Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro, con il decreto n. 581/2018, ha prorogato il termine per usufruire dell'incentivo "occupazione NEET", originariamente previsto fino al 31 dicembre 2018. NEET è un acronimo che sta per "Not in Education, Employment or Training", in italiano indica le persone non impegnate nello studio, né nel lavoro né nella formazione.

La suddetta proroga permetterà la fruizione del cosiddetto "Incentivo Occupazione Neet" per le assunzioni effettuate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019, comunque nei limiti delle risorse finanziarie stanziate e incrementate di ulteriori 60 milioni di euro. L'incentivo dovrà essere fruito, a pena di decadenza, entro il 28 febbraio 2021.

L'incentivo è riconosciuto ai datori di lavoro privati che assumano i giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni che siano aderenti al programma "Garanzia Giovani", con una delle seguenti tipologie contrattuali:

  • contratto di lavoro a tempo indeterminato
  • contratto di apprendistato professionalizzante

L'incentivo è riconosciuto anche in caso di lavoro a tempo parziale.

L'incentivo è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione del premio INAIL, per un periodo di 12 mesi dalla data di assunzione e nel limite massimo di 8.060 euro per lavoratore assunto.

Al fine di fruire del beneficio, i datori di lavoro interessati devono inoltrare un'istanza preliminare di ammissione all'INPS, esclusivamente attraverso l'apposito modulo telematico, indicando i dati relativi all'assunzione effettuata o che intendono effettuare. L'INPS determina l'importo dell'incentivo spettante in relazione alla durata e alla retribuzione del contratto sottoscritto, verifica la registrazione del lavoratore al Programma "Garanzia Giovani" e comunica l'avvenuta prenotazione dell'importo dell'incentivo a favore del datore di lavoro. Entro dieci giorni dalla ricezione di prenotazione dell'INPS, il datore di lavoro deve, ove non abbia già provveduto, effettuare l'assunzione e confermare la prenotazione effettuata in suo favore.
A seguito dell'autorizzazione, l'erogazione del beneficio avviene mediante conguaglio sulle denunce contributive. Il beneficio è autorizzato sulla base dell'ordine cronologico di presentazione dell'istanza preliminare.

Scarica il Decreto ANPAL n. 3/2018

Letto 149 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
×
Newsletter APPE