Lunedì, 07 Gennaio 2019 08:48

Speciale legge di bilancio 2019

Vota questo articolo
(2 Voti)

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 31/12/2018 la cosiddetta "Legge di bilancio 2019" (legge n. 145/2018), che introduce importanti novità di rilievo sia a livello fiscale che di altro genere. Si riportano, di seguito, le principali nuove disposizioni di interesse della categoria, ricordando che le stesse (ove non diversamente specificato) si intendono operative a partire dal 1° gennaio 2019. Eventuali approfondimenti o aggiornamenti saranno pubblicati sui consueti canali informativi.

Sterilizzazione aumento aliquote Iva
È confermato per il 2019 il mantenimento delle aliquote Iva precedenti. L'aliquota Iva ordinaria (a meno di successive ulteriori "sterilizzazioni") passerà al 25,2% nel 2020 e al 26,5% nel 2021, mentre l'aliquota Iva ridotta passerà al 13% nel 2020.

Estensione regime forfetario
Il regime forfetario, introdotto nel 2015, che riguardava imprese con ricavi fino a 50.000 euro (settore della somministrazione di alimenti e bevande), viene modificato innalzando il limite dei ricavi a 65.000 euro (uguale per tutti i settori). Rimane invariato il coefficiente di redditività, pari al 40%, che serve a individuare il reddito su cui applicare l'imposta sostitutiva del 15%.

Flat tax
È confermata la possibilità, a partire dal 2020, di applicare al reddito d'impresa (determinato nei metodi ordinari) un'imposta sostitutiva dell'Irpef, addizionali regionali e comunali, da parte delle persone fisiche imprenditori o lavoratori autonomi che nel periodo d'imposta precedente hanno conseguito ricavi compresi tra 65.001 euro e 100.000 euro. L'imposta sostitutiva è pari al 20%. I contribuenti che applicano l'imposta sostitutiva non sono tenuti a operare le ritenute alla fonte e non sono tenuti ad applicare l'Iva.

Tassazione agevolata degli utili reinvestiti
Viene introdotta, a partire dal 2019, la tassazione agevolata degli utili reinvestiti, ovvero la possibilità di assoggettare il reddito complessivo netto delle società di capitali all'aliquota Ires per un importo derivante dalla somma degli investimenti effettuati in beni strumentali nuovi e del costo del personale dipendente assunto in corso d'anno. Per le ditte individuali e le società di persone il beneficio consiste nell'abbattimento di 9 punti percentuali dell'aliquota Irpef.

Trasmissione telematica dei corrispettivi
Come già anticipato, scatta dal 1° gennaio 2020 l'obbligo dell'invio giornaliero dei corrispettivi all'Agenzia delle Entrate (anticipato al 1° luglio 2019 per imprese con volume d'affari superiore a 400.000 euro). Viene modificata la modalità di erogazione del contributo per l'adeguamento (50 euro) o per l'acquisto (250 euro) degli strumenti (registratori di cassa): in precedenza era previsto uno sconto praticato dal venditore/installatore, mentre ora è trasformato in credito d'imposta a favore dell'acquirente.

Cedolare secca immobili commerciali
È confermata l'applicazione della cedolare secca del 21% ai contratti stipulati nel 2019 per locazione di negozi e botteghe (categoria catastale C/1) di superficie fino a 600 mq.

Iper-ammortamento
È prorogata la misura dell'iper-ammortamento per l'acquisto di beni strumentali "Industria 4.0" e di beni immateriali strumentali (software). Non è stato invece prorogato il maxi-ammortamento previsto per l'acquisto di beni strumentali "tradizionali".

Estromissione immobile dell'imprenditore individuale
Viene riproposta l'imposta sostitutiva dell'8% in caso di estromissione dell'immobile strumentale da parte dell'imprenditore individuale, purché attuata dall'1/1/2019 ed entro il 31/05/2019.

Bonus per la riqualificazione energetica
È prorogato al 31/12/2019 il termine della detraibilità degli interventi di riqualificazione energetica, con le percentuali confermate nel 50% o 65% (in base alla tipologia di intervento).
Interventi di recupero edilizio
È prorogata al 31/12/2019 la detrazione Irpef delle spese di recupero edilizio, nella misura del 50% della spesa e un importo massimo di 96.000 euro.

Bonus mobili ed elettrodomestici
È confermata al 31/12/2019 la detrazione Irpef del 50% della spesa per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, purché finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di recupero edilizio.

Bonus "verde"
È confermata anche per il 2019 la detrazione Irpef del 36% della spesa per sistemazione a verde di aree scoperte, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi. Il tetto massimo di spesa sulla quale calcolare il bonus è di 5.000 euro.

"Rottamazione" delle licenze
È reintrodotto l'indennizzo a favore dei commercianti (compresi i titolari di pubblico esercizio) che cessano l'attività, consegnando la licenza al Comune.

Rivalutazione terreni e partecipazioni
È prorogata la possibilità di rideterminare il costo d'acquisto di terreni (edificabili o agricoli) e partecipazioni, versando un'imposta sostitutiva del 10% o 11%.

Contributo acquisto automezzi ecologici
Per l'acquisto di un veicolo di categoria M1 (automobili) è previsto un contributo da 1.500 a 6.000 euro, corrisposto direttamente al momento dell'acquisto stesso. Sono agevolati i mezzi con emissione fino a 70 gr./Km. di Co2.

Imposta per l'acquisto di automezzi inquinanti
È introdotto il pagamento di un'imposta, variabile da 1.100 a 2.500 euro, parametrata al livello di emissioni di anidride carbonica, a partire da 161 gr./km. di Co2.

Detrazione per colonnine ricarica veicoli
Per i soggetti che sostengono dall'1/1/2019 al 31/12/2021 spese relative all'acquisto e posa in opera di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici è riconosciuta una detrazione pari al 50% delle spese sostenute, con un massimale di 3.000 euro.

Aumento del PREU
Viene introdotto un ulteriore aumento del PRElievo Unico (PREU) relativo agli apparecchi art. 110, comma 6, lett. a) ("new slot") e lett. b) ("videolottery") del TULPS. Contestualmente, la percentuale delle somme giocate destinata alle vincite viene fissata al 68% per le new slot e all'84% per le videolottery.

Le note sopra richiamate sono una brevissima sintesi della Legge di Bilancio 2019: per maggiori dettagli o informazioni è possibile contattare l'APPE allo 049.7817222 o email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 429 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
×
Newsletter APPE