Lunedì, 03 Settembre 2018 06:35

Privacy, approvato il decreto governativo (ma mancano ancora le semplificazioni)

Vota questo articolo
(1 Vota)

È stato approvato dal Consiglio dei Ministri, ma (alla data del 3 settembre) non ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il decreto di coordinamento tra la vecchia normativa nazionale in ambito privacy (il D. Lgs. 196/2003) e il nuovo GDPR comunitario (Reg. UE n. 679/2016).

Tra le principali novità vi è certamente la previsione di un periodo di tempo di 8 mesi, durante il quale, per l'irrogazione di eventuali sanzioni, il Garante dovrà tener conto del fatto che gli operatori sono alle prese con una nuova disciplina.
Niente "moratoria", dunque, ma un atteggiamento "soft" in caso di controlli. Peraltro, nella newsletter dello scorso 31 luglio, il Garante stesso ha comunicato che il piano ispettivo per il secondo semestre 2018 vedrà al centro delle verifiche i trattamenti di dati effettuati da aziende e pubbliche amministrazioni che gestiscono banche dati di grandi dimensioni, gli istituti di credito e i trattamenti di dati per attività di telemarketing.

Nessuna novità, invece, deriva dal Decreto governativo riguardo alle previste semplificazioni negli adempimenti, a favore delle micro e piccole imprese: è previsto infatti che tali semplificazioni vengano disciplinate direttamente dal Garante per la privacy con un ulteriore provvedimento.

In attesa delle suddette semplificazioni e in considerazione del periodo di applicazione "morbida" della normativa, il suggerimento dell'Associazione è quello di valutare bene se provvedere fin da ora ai previsti (e onerosi) adempimenti, rischiando così di aver sprecato tempo (e denaro...) per effettuare valutazioni, redigere documenti e predisporre procedure, che poi magari non saranno più obbligatorie, per l'emanazione delle attese semplificazioni.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria dell'APPE al tel. 049.7817222 - email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 236 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
×
Newsletter APPE