Martedì, 12 Giugno 2018 09:44

New slot dismesse: obbligo di comunicazione ai Monopoli

Vota questo articolo
(1 Vota)

L'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli con Determina prot. n. 72041/2018, ha reso note le modalità attuative e le istruzioni tecnico/amministrative per l'applicazione del Decreto Direttoriale 30 marzo 2018, n. 38169, volte ad evitare possibili utilizzi illeciti degli apparecchi da gioco dismessi dal mercato.

Gli adempimenti riguardano tutti gli apparecchi di cui all'art. 110 co.6 lett. a) del TULPS (sono le cosiddette "new slot"), dismessi a partire dal 1 maggio 2018, per i quali è venuta meno l'efficacia dei relativi titoli autorizzatori e che siano stati privati dei dispositivi di controllo (smart card). Inoltre, sono sottoposti agli obblighi di tracciatura, smaltimento e distruzione anche gli apparecchi dismessi al di fuori della procedura di riduzione dei nulla osta di esercizio disposta dal Decreto del Ministero dell'Economia del 25 luglio 2017.

In sintesi, le disposizioni attuative della Determina hanno ad oggetto le modalità e le tempistiche concernenti:
• la comunicazione dell'ubicazione degli apparecchi dismessi, nonché dei successivi spostamenti (art. 6, co. 1);
• le attività di smaltimento e distruzione degli apparecchi dismessi e delle relative comunicazioni (art. 3, co. 3 e art. 4, co. 3);
• le attività di cessione e trasferimento ai produttori e all'estero e delle relative comunicazioni (art. 3, co. 3).

Per quel che concerne il primo profilo, con nota del 24 maggio 2018, l'Agenzia ha comunicato che sul proprio sito istituzionale è disponibile l'applicazione "Dichiarazione di ubicazione post-dismissione". Entro 10 giorni dalla dismissione il proprietario dovrà compilare il modulo recante l'ubicazione degli apparecchi e delle relative schede di gioco ed inoltrarlo telematicamente all'Ufficio dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli competente per territorio. In caso di successivo cambio di ubicazione, lo stesso è tenuto ad aggiornare le informazioni secondo le medesime modalità. ATTENZIONE: qualora i suindicati apparecchi siano in possesso di un soggetto diverso dal proprietario (ad esempio, detenuti presso un bar), l'obbligo della dichiarazione di ubicazione sarà in capo al possessore.

Quanto, invece, al secondo ed al terzo profilo, il proprietario, entro 6 mesi dalla data di dismissione, è tenuto a smaltire e distruggere gli apparecchi e le relative schede di gioco, o a cederli e trasferirli ai produttori o all'estero. La procedura di smaltimento deve avvenire nel rispetto delle norme dettate in materia ambientale e di gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche e secondo le modalità specificate dalla Determina. Inoltre, per le attestazioni delle cessioni all'estero, sarà necessario detenere la copia della fattura di vendita o del documento di trasporto (Ddt). Entro 10 giorni dalla cessione o dal trasferimento, il proprietario è tenuto a compilare, e ad inoltrare all'Ufficio dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli competente per territorio, l'apposito modulo telematico in cui dichiara l'effettuazione delle predette operazioni.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria APPE al tel. 0497817222 - email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 337 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
×
Newsletter APPE