Mercoledì, 20 Dicembre 2017 07:36

Canone RAI "privato", entro fine gennaio la dichiarazione di non detenzione della TV

Vota questo articolo
(1 Vota)

L'Agenzia delle Entrate ricorda ai cittadini non in possesso di un apparecchio televisivo, di trasmettere, entro il 31 gennaio 2018, il modello di dichiarazione sostitutiva di non detenzione, disponibile on-line.

Tuttavia, dal momento che la prima rata del canone tv per l'anno 2018 scatta già a partire dal prossimo mese di gennaio, per evitare il primo addebito - e quindi di dover poi richiedere il rimborso - è preferibile presentare la dichiarazione sostitutiva in via telematica entro la fine di dicembre 2017.

Come noto, la legge di stabilità 2016, ha introdotto, a decorrere dal 2016, la presunzione di detenzione dell'apparecchio tv nel caso in cui esista un'utenza elettrica nel luogo in cui una persona ha la propria residenza anagrafica e ha previsto che, per i titolari di una utenza elettrica di tipo residenziale, il pagamento del canone tv per uso privato avvenga mediante addebito sulla bolletta elettrica, in 10 rate mensili, da gennaio a ottobre di ogni anno. Per superare questa presunzione ed evitare quindi l'addebito in fattura, i cittadini che non possiedono l'apparecchio televisivo devono presentare una dichiarazione sostitutiva all'Agenzia delle Entrate.

Il modello di dichiarazione sostitutiva può essere presentato direttamente o mediante intermediari abilitati.

Nei casi in cui non sia possibile l'invio telematico, è prevista la presentazione del modello, insieme a un valido documento di riconoscimento, tramite servizio postale, in plico raccomandato senza busta all'indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. - Sportello abbonamenti tv - Casella Postale 22 - 10121 Torino.

La dichiarazione sostitutiva può essere presentata anche tramite posta elettronica certificata all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si ricorda che la dichiarazione di non detenzione ha validità annuale.

Nulla cambia per i canoni speciali di abbonamento alla RAI, come quelli per i pubblici esercizi, per i quali continuano a valere le consuete modalità di versamento.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria APPE (tel. 0497817222 - email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

 

Letto 484 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
×
Newsletter APPE