Mercoledì, 12 Luglio 2017 13:49

Estate: attenzione alle intossicazioni alimentari

Vota questo articolo
(2 Voti)

Quattro ragazzini, tra i 9 e gli 11 anni, finiti all'ospedale per intossicazione alimentare, dovuta al consumo di una torta fatta in casa. È questo l'ultimo episodio che vede protagonisti, in negativo, gli "aspiranti pasticceri" casalinghi, alle prese con creme, uova e decorazioni.

«Purtroppo – dichiara Federica Luni, Presidente del Gruppo Pasticceri dell'Associazione Provinciale Pubblici Esercizi di Padova – anche quest'anno ci troviamo a commentare l'ennesimo caso di tossinfezione».

Sicuramente incidono le alte temperature del periodo, che accelerano i processi di proliferazione microbica nei prodotti alimentari, realizzati e conservati senza seguire le "buone prassi" a cui sono soggetti gli operatori professionali del settore.

«In effetti – conferma la Presidente Luni – ogni estate accade qualche episodio simile: ricordo l'anno scorso diversi atleti intossicati a Belluno e l'anno prima 25 scout intossicati a Vicenza, e potrei citare anche tanti altri episodi».

Come porre rimedio a questi episodi?

«La soluzione è semplice – risponde Luni – occorre che ognuno faccia il suo mestiere! Realizzare un dolce sembra semplice, ma presuppone conoscenze e l'uso di tecniche che non possono essere alla portata di tutti. Per questo, diciamo "no" ai pasticceri per hobby e "si" ai professionisti».

Anche la conservazione sbagliata dei dolci, magari acquistati in pasticceria, può esporre i consumatori ai rischi alimentari.

«Infatti – risponde la Presidente Luni – noi pasticceri proponiamo i dolci adatti alla stagione, realizzati con prodotti sicuri e accompagnandoli con le indicazioni sulle migliori modalità di conservazione e consumo».

Letto 513 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
×
Newsletter APPE