Lunedì, 10 Luglio 2017 08:29

"Split payment", in arrivo lettere di Acegas ed Est Energy

Vota questo articolo
(2 Voti)

Stanno arrivando in questi giorni agli esercenti le lettere di Acegas ed Est Energy, contenenti una richiesta di informazioni relative alla qualifica di "soggetto tenuto al versamento dell'Iva con le modalità previste dall'art. 17-ter del DPR 633/1972".

Il riferimento è al cosiddetto "split payment", vale a dire la modalità di versamento dell'Iva che prevede che, nei rapporti tra aziende o professionisti e la Pubblica Amministrazione, sia quest'ultima a versare l'imposta relativa alla transazione.

In pratica, Acegas ed Est Energy vogliono sapere quali dei loro clienti sono considerati "pubblica amministrazione" o società controllate da Enti Pubblici.

Ovviamente, nel caso dei pubblici esercizi, il caso non sussiste, per cui gli esercenti, quando ricevono la comunicazione, possono, in alternativa, seguire questi due comportamenti:

1. compilare il modulo allegato alla lettera, mettendo una crocetta sulla voce "Non è soggetta a split payment";

2. non rispondere alla comunicazione, in quanto nella lettera stessa è scritto che "in assenza di dichiarazione, la scrivente società continuerà ad applicare il regime ordinario di liquidazione Iva".

Gli uffici dell'APPE (Segreteria  - email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. 0497817222) sono a disposizione degli esercenti per fornire eventuali maggiori informazioni.

Letto 221 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
×
Newsletter APPE