Stampa questa pagina
Lunedì, 05 Settembre 2016 10:27

La legge contro gli sprechi alimentari è entrata in vigore il 14 settembre 2016 – novità per i pubblici esercizi

Vota questo articolo
(2 Voti)

È stata approvata dal Parlamento e pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge n. 166/2016 dal titolo "Disposizioni concernenti la donazione e la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà sociale e per la limitazione degli sprechi".

La FIPE ha appoggiato fin da subito tale proposta di legge, contribuendo con audizioni, documenti ed emendamenti alla redazione ed alla limatura del testo, rendendolo più aderente alle esigenze dei pubblici esercizi.

In particolare, le nuove norme che interessano i pubblici esercizi riguardano essenzialmente: 1) la semplificazione degli adempimenti burocratici per le donazioni di derrate alimentari alle ONLUS; 2) l'incentivazione dell'utilizzo della cosiddetta "doggy bag" o "family bag" per i clienti; 3) la possibilità della riduzione della tassa sui rifiuti per gli esercenti più virtuosi.

Per quanto concerne la semplificazione degli adempimenti burocratici, l'art. 16 prevede una comunicazione telematica mensile all'amministrazione finanziaria o alla Guardia di Finanza delle donazioni avvenute da parte dell'impresa cedente. Tale comunicazione può non essere inviata qualora il valore dei beni ceduti non superi i 15.000 euro per ogni singola cessione, mentre vi è il totale esonero dall'invio della comunicazione descritta qualora si tratti di beni alimentari facilmente deperibili (anche se di valore superiore a 15.000 euro). In questo ultimo caso rientrano la maggioranza delle cessioni da parte di bar e ristoranti.

La norma più interessante è però contenuta nel comma 5 dell'art. 16, che prevede una semplificazione importante per quanto concerne il documento di trasporto o il documento equipollente che deve essere redatto dall'impresa per ogni singola cessione ai fini dell'applicazione della normativa fiscale, limitando la descrizione dei beni anche all'inserimento del solo peso degli stessi senza ulteriori specifiche.

Ulteriore semplificazione riguarda le ONLUS beneficiarie che dovranno solo redigere un'apposita dichiarazione trimestrale di utilizzo dei beni ceduti per i propri fini istituzionali benefici, facendo riferimento ai vari documenti di trasporto o documenti equipollenti, da tenere agli atti della impresa cedente.

Per quanto riguarda la disciplina fiscale sopra descritta, è prevista l'emanazione di alcuni provvedimenti da parte del Governo e dell'Agenzia delle Entrate per definire le modalità pratiche di applicazione della legge in oggetto, che sarà cura degli uffici della Federazione seguire e monitorare.

Sulle cosiddette "doggy bag" o "family bag", l'art. 9 della legge prevede che il Ministero dell'Ambiente, di concerto con il Ministero dell'Agricoltura e il Ministero della Salute, promuova campagne informative al fine di incentivare pratiche virtuose nelle attività di ristorazione che consentano ai clienti l'asporto dei propri avanzi di cibo. Si stabilisce inoltre che le Regioni possono stipulare accordi sempre al fine di promuovere comportamenti responsabili volti a ridurre lo spreco di cibo e per dotare gli operatori della ristorazione di contenitori idonei a consentire ai clienti l'asporto dei propri avanzi di cibo.

Infine, al fine di favorire ed incentivare gli operatori del settore alimentare ad effettuare cessioni gratuite di derrate alimentari alle ONLUS, si prevede che alle imprese che donano beni alimentari alle persone indigenti, il Comune può applicare un coefficiente di riduzione della tariffa relativa alla tassa sui rifiuti proporzionale alla quantità dei beni – debitamente certificata – oggetto di donazione. In questo caso, però, la decisione è in capo al singolo Comune.

APPE, oltre a prendere contatti con la Regione Veneto e le Amministrazioni Comunali per sensibilizzarle sul problema, terrà informati gli esercenti sull'emanazione dei necessari provvedimenti di carattere fiscale.

Scarica la legge n. 166/2016

Letto 2055 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
×
Newsletter APPE