Venerdì, 18 Marzo 2016 09:32

Giochi con vincita in denaro, attenzione al "gioco alternativo"

Vota questo articolo
(1 Vota)

Sono stati elevati agli esercenti alcuni verbali relativi in materia di "offerta complessiva di gioco" all'interno dei pubblici esercizi in cui si trovano apparecchi ex art. 110, comma 6 lett. a) del TULPS (sono le cosiddette "Newslot"), in quanto da recenti controlli effettuati dalle Autorità si è rilevato che in molti casi l'offerta di gioco risulta incompleta, mancando accanto alle newslot l'installazione di altri apparecchi e congegni da gioco.

Si ricorda che, secondo quanto disposto dall'art. 3 comma 3 del Decreto Interdirettoriale dell'AAMS del 27 ottobre 2003, nei bar, ristoranti, stabilimenti balneari, alberghi, esercizi di scommesse e circoli privati, l'offerta complessiva di gioco tramite apparecchi o congegni non deve riguardare esclusivamente l'installazione degli apparecchi previsti dal comma 6 dell'art. 110 Tulps.

Quindi gli esercenti che detengono le newslot devono preoccuparsi di installare, oltre a quelle, anche altri apparecchi e congegni da gioco.

Per altri apparecchi e congegni si intendono quelli descritti nel comma 7 lettere a) e c) dell'art. 110 TULPS (videogiochi) e gli apparecchi meccanici ed elettromeccanici, come ad esempio calcio balilla, flipper, biliardo, gioco delle freccette elettroniche, ecc.

In particolare, si sottolinea come il gioco delle freccette non elettronico (quindi con il semplice tabellone appeso al muro) non è sufficiente a rispettare i requisiti di legge.

Si ricorda infine che, a seguito di accordo tra AAMS e SIAE, anche i mandatari SIAE sono autorizzati a effettuare controlli relativi alla presenza e regolarità dei giochi con vincita in denaro.

Per maggiori informazioni sull'argomento è possibile contattare la Segreteria APPE al tel. 0497817222 – email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 1216 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
×
Newsletter APPE