Martedì, 05 Gennaio 2016 15:10

Speciale "Legge di Stabilità" 2016

Vota questo articolo
(2 Voti)

La legge n. 208 del 28/12/2015, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 30/12/2015, denominata “Legge di stabilità 2016”, entrata in vigore il 1° gennaio 2016, introduce importanti novità di rilievo sia a livello fiscale che di altro genere. Si riportano di seguito le principali nuove disposizioni di interesse della categoria.

Riduzione IMU per gli immobili in comodato d’uso.

Viene introdotta una riduzione del 50% della base imponibile IMU per gli immobili dati in comodato d’uso ai figli o ai genitori.

Esenzioni IMU

Sono esenti dall’IMU i terreni agricoli ricadenti in aree montane e di collina, oppure posseduti e condotti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli, indipendentemente dalla loro ubicazione.

Novità TASI

Viene abrogata la TASI per le abitazioni principali, escluse quelle di lusso (dimore signorili, ville e castelli).

Riduzione IRES

L’attuale aliquota IRES pari al 27,5% viene ridotta, a partire dal 2017, al 24%.

Detrazioni fiscali

Vengono prorogate anche per il 2016 le detrazioni IRPEF per le ristrutturazioni edilizie ed “ecobonus” nella misura, rispettivamente, del 50% e 65%. Anche per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici è confermata la detrazione IRPEF al 50% sempre che siano destinati ad un immobile per il quale si è fruito della detrazione per ristrutturazione edilizia.

Detrazione IVA per l’acquisto di immobili residenziali

Viene introdotta la possibilità di detrarre dall’IRPEF lorda il 50% dell’IVA relativa all’acquisto di unità immobiliari residenziali di classe energetica A e B cedute dalle imprese costruttrici.

Super-ammortamento

Viene introdotto un “super ammortamento” al 140%, ai fini delle imposte sui redditi, per le imprese e i lavoratori autonomi che effettuano, dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016, investimenti in beni materiali strumentali nuovi. In sostanza, maggiorando la quota deducibile dell’ammortamento, viene ridotto il carico fiscale. Si tratta di una misura positiva, già sperimentata in altri Paesi europei, finalizzata a stimolare gli investimenti.

Regime fiscale di professionisti e imprese di piccole dimensioni

Viene modificato il nuovo regime forfetario introdotto dalla precedente Finanziaria, con l’aumento del limite dei ricavi che danno diritto alla permanenza nel regime. Per i soggetti che intraprendono una nuova attività (“start-up”) viene introdotta una tassazione sostitutiva al 5% per i primi 5 anni di attività e una contribuzione ridotta del 35%.

Assegnazione o cessione dei beni ai soci

Le società che, entro il 30 settembre 2016, assegnano o cedono ai soci beni (mobili e/o immobili) non strumentali per destinazione all’attività propria dell’impresa, possono usufruire dell’applicazione dell’imposta agevolata, sostitutiva delle imposte sui redditi e dell’IRAP.

Deduzione IRAP per i soggetti di minori dimensioni

Viene aumentata la franchigia di deduzione IRAP per i soggetti di minore dimensione che svolgono attività d’impresa e, in particolare, per le società di persone le società semplici e le ditte individuali.

Termini per l’accertamento delle imposte sui redditi e dell’IVA

Sono allungati di un anno i termini per l’accertamento dell’IVA e delle imposte sui redditi, estesi fino al 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione.

Rateazione dei debiti tributari

I contribuenti decaduti dal beneficio della rateazione di somme dovute a seguito di accertamenti con adesione possono essere riammessi alla dilazione.

Riduzione canone RAI (per i privati)

Per l’anno 2016 il canone di abbonamento RAI (per i privati) sarà pari a 100 euro. L’esistenza di una fornitura di energia elettrica nel luogo ove è situata la residenza fa presumere la detenzione di un apparecchio radiotelevisivo. Il pagamento del canone avviene in dieci rate mensili inserite nelle fatture dell’energia elettrica. In sede di prima applicazione, nella prima fattura successiva al 1° luglio sono addebitate tutte le rate scadute nel semestre precedente.

Credito d’imposta per riqualificare e migliorare le strutture ricettive turistico-alberghiere

Entro il 31 marzo 2016 saranno stabilite le disposizioni attuative del suddetto beneficio, con particolare riferimento alle tipologie di strutture beneficiarie, tipologie di interventi ammessi al beneficio, procedure e soglie massime di spesa ammissibile.

Proroga della rideterminazione del valore dei terreni e delle partecipazioni

Viene riproposta la possibilità, entro il 30 giugno 2016, di rideterminare il costo d’acquisto di terreni e partecipazioni, con versamento dell’imposta sostitutiva dell’8%.

Prelievo erariale sugli apparecchi da gioco

Viene incrementato il prelievo erariale unico (PREU) sia sulle “new slot” (ora portato al 17,5%) che sulle “VLT” (ora portato al 5,5%). Inoltre, la percentuale destinata alle vincite viene fissata in misura non inferiore al 70%.

Limite di utilizzo del denaro contante

Viene aumentato da 1.000 a 3.000 euro il limite previsto per il trasferimento (compresi i pagamenti) di denaro contante, libretti di deposito bancari e postali al portatore e titoli al portatore.

Pagamenti elettronici

L’obbligo di accettare pagamenti tramite POS viene esteso anche alle carte di credito e opera a prescindere dall’importo (è stato eliminato il precedente limite di 30 euro).

Con apposito Decreto del Ministero delle Sviluppo Economico saranno fissate ulteriori modalità attuative e le sanzioni applicabili in caso di violazioni.

Accertamento violazioni del Codice della Strada

Sono introdotte tra le violazioni che si possono accertare con apparecchiature di rilevamento automatiche anche la mancata revisione del veicolo, il mancato rispetto delle norme sul carico e la mancata copertura assicurativa RC auto.

Esonero contributivo per assunzioni a tempo indeterminato

Per le nuove assunzioni effettuate dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2017 con contratto a tempo indeterminato è riconosciuto l’esonero parziale pari al 40% dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, per un periodo massimo di 24 mesi ed entro un limite annuo di euro 3.250.

Congedo obbligatorio per il padre

Vengono prorogati sperimentalmente anche per il 2016 per il padre lavoratore dipendente il congedo obbligatorio (due giorni da fruire entro i cinque mesi dalla nascita del figlio) e facoltativo (da utilizzare, sempre entro i primi cinque mesi, in alternativa alla madre).

Credito d’imposta per sistemi di sorveglianza

Viene introdotto un credito d’imposta a favore delle persone fisiche (privati) che sostengono spese per installazione di sistemi di videosorveglianza digitale / allarme o stipulano contratti con istituti di vigilanza. Un successivo decreto ministeriale definirà le modalità attuative dell’agevolazione.

Le note sopra richiamate sono una brevissima sintesi della Legge di Stabilità: per maggiori dettagli o informazioni è possibile contattare l’APPE al tel. 049.7817222 o email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 1898 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti
×
Newsletter APPE