Lunedì, 01 Aprile 2019 06:49

Tariffe SIAE agevolate per la "Festa della Musica" del 21 giugno

Vota questo articolo
(1 Vota)

La Festa della Musica, nata in Francia nel 1982, ha visto i suoi primi sviluppi in Europa nel 1985 in occasione dell'anno europeo della musica. A partire dal 1995, diversi organismi pubblici e privati sono co-organizzatori di una Festa europea della musica, ogni 21 giugno, al fine di testimoniare, attraverso un avvenimento comune, la volontà di favorire una migliore conoscenza delle realtà artistiche attuali dei propri paesi, e di sviluppare gli scambi, in ambito musicale, tra i paesi dell'Unione europea.

Questo avvenimento prende forma attraverso una grande manifestazione locale in ciascuno dei paesi partner e ha la finalità di favorire gli incontri multilaterali tra musicisti europei.

In questo spirito, la Festa europea della Musica si fonda sui seguenti principi:

  1. La Festa europea della Musica si svolge, ogni anno, il 21 giugno, giorno del solstizio d'estate.
  2. La Festa europea della Musica è una celebrazione della musica dal vivo destinata a valorizzare la molteplicità e la diversità delle pratiche musicali, per tutti i generi di musica.
  3. La Festa europea della Musica è un appello alla partecipazione spontanea e all'espressione gratuita di tutti i musicisti, professionisti e amatori, solisti e di gruppo, e di tutte le istituzioni musicali.
  4. Tutti i concerti sono gratuiti per il pubblico.
  5. La Festa europea della Musica è soprattutto una manifestazione all'aperto che si svolge nelle strade, sulle piazze, nei giardini pubblici, nei cortili... Alcuni luoghi al chiuso possono essere ugualmente impiegati ma solamente se praticano la regola dell'accesso gratuito al pubblico. La Festa europea della Musica è anche l'occasione per utilizzare o aprire eccezionalmente al pubblico alcuni luoghi che non sono, tradizionalmente, dei luoghi di concerti: musei, ospedali, edifici pubblici ecc.
  6. La Festa europea de la Musica è una giornata eccezionale per tutte le musiche e tutti i pubblici. I co-organizzatori si impegnano a promuovere, in questo quadro, la pratica musicale e la musica dal vivo senza fini né spirito di lucro.
  7. I co-organizzatori si impegnano a rispettare lo spirito e i principi fondamentali della Festa europea della Musica come sopra annunciati.

Nel contesto sopra riportato, anche i pubblici esercizi potranno ospitare esibizioni musicali, potendo beneficiare di tariffe SIAE molto convenienti; ad esempio, per gli eventi con capienza fino a 100 avventori è previsto il pagamento di euro 15 (iva inclusa).

Per usufruire delle agevolazioni SIAE, gli esercenti dovranno impegnarsi:

  • ad utilizzare i materiali di comunicazione forniti dall'AIPFM;
  • ad inserire il programma dell'evento nella piattaforma web dedicata alla manifestazione entro il 30 maggio 2019.

Gli interessati dovranno iscriversi all'iniziativa sul seguente sito web https://www.festadellamusica.beniculturali.it/index.php/it/iscrizioni/1a, completare il form di richiesta adesione (contrassegnando la "tipologia organizzatore - ente") e poi caricare sul sito la lettera di adesione che andrà previamente compilata.

Nella lettera di adesione si dovrà precisare se si intende realizzare l'evento utilizzando le prestazioni di artisti musicali proposti dall'AIPFM o se invece questi verranno individuati autonomamente dall'impresa organizzatrice.

Letto 97 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti