Venerdì, 01 Marzo 2019 11:29

Crédit Agricole: confermato anche per il 2019 il POS "a costo zero"

Vota questo articolo
(1 Vota)

Crédit Agricole, partner finanziario di APPE, ha confermato anche fino al 30 giugno 2019 la convenzione che permette agli associati di ottenere un POS a "costo zero".

In sostanza, si tratta di un POS con condizioni agevolate, riservate alle aziende associate APPE che aprono un nuovo rapporto di conto corrente con banca Crédit Agricole (le filiali in provincia di Padova ad oggi sono 16, distribuite su tutto il territorio).

Principali condizioni:

  • Spese di installazione: zero
  • Spese di gestione: zero
  • Commissioni su transato per operazioni di importo fino a 10 euro: le commissioni vengono integralmente rimborsate alla fine di ogni semestre
  • Commissioni su transato per operazioni di importo superiore a 10 euro:
    • Pagobancomat: 0,4% (per ristoranti e similari) - 0,5% (per bar e similari)
    • Carta di credito: 1% (per ristoranti e similari) - 1,1% (per bar e similari)

Per poter attivare il POS, è sufficiente recarsi in una filiale di Crédit Agricole, con un'attestazione di adesione all'APPE, e aprire un conto corrente con eventuale affidamento (che eventualmente potrà essere concesso a condizioni agevolate, grazie all'intervento a garanzia di Cofidi). L'offerta è valida fino al 30/06/2019.

APPE ricorda che, pur non essendo ancora previste sanzioni, è comunque obbligatorio accettare i pagamenti con "moneta elettronica" (carte di credito o bancomat) e che la clientela si sta sempre più orientando verso queste forme di pagamento. L'opportunità di avere un POS a costo zero per le micro-transazioni, pertanto, è da tenere in particolare considerazione.

Crédit Agricole, peraltro, propone gli "smart POS", terminali innovativi di ultima generazione, con molteplici funzioni interattive e ulteriormente ampliabili in futuro.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria APPE al tel. 0497817222 – email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 472 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti