Giovedì, 20 Dicembre 2018 08:07

In arrivo le PEC del CONAI: queste le novità

Vota questo articolo
(2 Voti)

È arrivata a diversi esercenti, nelle ultime settimane, una comunicazione del CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi), trasmessa a mezzo PEC, che ricorda l'emanazione di una circolare contenente alcune importanti novità sull'applicazione del contributo, che entreranno in vigore il 1° gennaio 2019.

La circolare, indirizzata "a tutti i soggetti interessati", illustra le modalità di calcolo del contributo ambientale, da versare al CONAI sulla base del tipo di attività svolta. Vengono inoltre specificate le diciture da inserire in fattura e le comunicazioni obbligatorie da inviare al Consorzio.

E per i pubblici esercizi cambia qualcosa?

Prima di tutto, occorre ricordare che l'iscrizione al CONAI è obbligatoria, in quanto i pubblici esercizi sono considerati aziende "utilizzatrici" di imballaggi (shopper, sacchetti per brioche, bottiglie, scatole, ecc.). L'iscrizione va fatta una volta soltanto, al momento dell'avvio dell'attività, e ha un costo di 5,16 euro (versamento con bollettino postale).

Per quanto riguarda le novità che entreranno a regime nel 2019, la circolare sopra richiamata specifica che per «[...] i negozi al dettaglio che acquistano imballaggi vuoti per il confezionamento delle merci vendute al consumatore [...] nulla cambia in merito alla gestione del Contributo ambientale».

Nessuna novità, dunque, per i pubblici esercizi, che possono perciò ignorare il contenuto della PEC trasmessa dal CONAI.

Per maggiori informazioni (e per l'eventuale iscrizione al Consorzio, qualora non fosse mai stata fatta), gli associati possono contattare la Segreteria dell'APPE allo 049.7817222 – email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 146 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti