Martedì, 18 Settembre 2018 16:02

Lucia Pavin del ristorante Al Palazzino di Galliera festeggiata da Luca Zaia per i 55 anni di carriera ai fornelli: è il tempio dei sapori e della cultura veneta in tavola

Vota questo articolo
(1 Vota)

La bandiera marciana della Regione ed un vaso in vetro di Murano sono i due simboli del Veneto con i quali il presidente Luca Zaia ha voluto onorare i 55 anni di attività di Lucia Pavin, la prima donna chef del Veneto, titolare del locale storico "Al Palazzino" di Galliera Veneta e da sempre socia dell'Associazione Provinciale Pubblici Esercizi (APPE).

"Se penso che la signora Lucia, cavaliere della Repubblica e celebrata dalle migliori accademie della cucina nazionale ed internazionale – ha detto il presidente - ha rifiutato la proposta di trasferire la sua attività a New York, per rimanere nella sua 'Galliera' nella terra dalla quale continua a trarre sapori e ispirazione che le hanno meritato i più alti riconoscimenti, trovo che non ci sia ambasciatore migliore dell'identità e delle nostre migliori tradizioni".

Accompagnata dal figlio Alessandro, la 'regina' dei fornelli di Galliera è stata ricevuta dal presidente Zaia a palazzo Balbi in occasione del 'compleanno' della sua attività, avviata nel 1963 e che l'ha portata a guadagnare i maggiori riconoscimenti della cucina italiana (da Cantarelli, a Gualtiero Marchesi a Veronelli) e a conquistare negli anni '90 l'ambito premio del Cuoco d'oro Internazionale: merito dei suoi piatti insuperabili, come la faraona disossata ripiena di castagne e tartufi, l'ovetto con tartufi, il raviolo aperto con camoscio ed erbette o la meringata con fragole caramellate, costruiti abbinando ricette e sapori della tradizione con il tocco sapiente dell'alta cucina, appresa alla scuola dei grandi chef d'Oltralpe.

"La scelta e la cura degli ingredienti a chilometro zero, la perfetta padronanza della tradizione e dei sapori, il coraggio di confrontarsi senza timore con i grandi maestri e l'arte di essere mamma e imprenditrice, capace di coinvolgere i suoi due figli Alessandro e Nancy nella quotidiana sfida dei fornelli – ha sottolineato il presidente del Veneto – sono le caratteristiche e le qualità della cucina di Lucia, che ha saputo fare del 'Palazzino' un autentico tempio della cultura veneta. A lei e alla sua famiglia un grazie riconoscente, per l'orgoglio che restituisce ai veneti e le delizie che continua a far apprezzare. Le auguriamo di cuore altri 55 anni di carriera 'stellata'".

Letto 345 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti