Venerdì, 03 Novembre 2017 07:51

PM10: limitazioni al traffico a Padova e in altri comuni

Vota questo articolo
(1 Vota)

Per la stagione invernale 2017/2018 il Comune di Padova adotta misure concordate con il Tavolo tecnico zonale della Provincia di Padova e condivise anche con i Comuni capoluogo del Veneto, al fine di contenere l'inquinamento atmosferico e mitigare gli episodi acuti da PM10.

Le misure rientrano nel Nuovo accordo padano, sottoscritto a giugno da: Veneto, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Ministero dell'Ambiente.

Rispetto alla scorsa stagione invernale, i provvedimenti sono strutturati su "livelli di allerta", da verde a rosso, in funzione della qualità dell'aria, secondo un meccanismo di attivazione legato ai superamenti del valore limite giornaliero di legge per il PM10 ed alle previsioni meteo che verranno comunicate da Arpav.

In attesa che la Regione adegui tale Accordo allo specifico contesto veneto, il Comune di Padova ha stabilito determinati provvedimenti, con l'obiettivo di arrivare ad ottobre 2018 all'adozione integrale del nuovo Protocollo, che imporrà misure più restrittive per i veicoli diesel, gli impianti termici a biomassa legnosa e le combustioni all'aperto.

 

Livello di allerta verde (numero di gg. consecutivi di superamento, del valore limite di 50 µg/m3 di PM10, inferiore a 4)

E' vietata la circolazione di:

  • veicoli alimentati a benzina Euro 0 e Euro 1,
  • veicoli alimentati a diesel Euro 0, Euro 1 ed Euro 2,
  • motoveicoli e ciclomotori a 2 tempi immatricolati prima dell'01/01/2000 o non omologati ai sensi della direttiva 97/24/CE.

Le limitazioni vengono applicate nei periodi:

  • dal 6 novembre al 22 dicembre 2017,
  • dall'8 gennaio al 13 aprile 2018,

nei giorni da lunedì a venerdì dalle ore 8:30 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 18:00 (con esclusione dei giorni festivi infrasettimanali).

Inoltre è obbligatorio lo spegnimento del motore dei veicoli merci, durante le fasi di carico/scarico, e degli autoveicoli in caso di coda "lunga" ai semafori.

 

Livello di allerta arancio (dopo 4 gg. consecutivi di superamento del valore di 50 µg/m3 di PM10)

Mantenimento delle misure del semaforo verde e invito alla cittadinanza ad adottare comportamenti utili al contenimento delle emissioni inquinanti.
Le misure restano in vigore almeno fino alla comunicazione successiva di Arpav in merito ai livelli di concentrazione di PM10.

 

Livello di allerta rosso: si attua dopo 10 giorni consecutivi di superamento del valore di 50 µg/m3 di PM10

E' vietata la circolazione di:

  • veicoli alimentati a benzina Euro 0 e Euro 1,
  • veicoli alimentati a diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 e Euro 3,
  • motoveicoli e ciclomotori a 2 tempi immatricolati prima dell'01/01/2000 o non omologati ai sensi della direttiva 97/24/CE.

Le limitazioni vengono applicate da lunedì a domenica dalle ore 8:30 alle 18:00.

Inoltre è vietato, per tutti i veicoli, di sostare con il motore acceso.

​Le misure restano in vigore almeno fino alla comunicazione successiva di Arpav in merito ai livelli di concentrazione di PM10.

 

Arpav effettua ogni lunedì e giovedì (giorni di controllo) le verifiche sui giorni antecedenti e comunica ai Comuni i livelli di allerta raggiunti ed il rientro dai livelli di allerta.
Questi restano in vigore fino al giorno di controllo successivo compreso. Il bollettino emesso da Arpav è consultabile all'indirizzo www.arpa.veneto.it

 

Per maggiori informazioni è possibile consultare l'apposita pagina web del Comune di Padova

Scarica l'Ordinanza sindacale di limitazione del traffico veicolare

 

Letto 336 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti