Giovedì, 20 Luglio 2017 07:25

Incentivi per assunzioni a tempo indeterminato

Vota questo articolo
(1 Vota)

L'INPS, con la Circolare n. 109 del 10 luglio 2017, fornisce chiarimenti sull'agevolazione introdotta dalla "legge di Stabilità" 2017, in merito all'esonero contributivo per le nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato di studenti che hanno svolto, presso il medesimo datore di lavoro, attività di alternanza scuola-lavoro.

Allo scopo di promuovere forme di occupazione stabile, è stato infatti introdotto un esonero dal versamento dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro in relazione alle nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche in apprendistato, effettuate tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2018.

Tale agevolazione contributiva spetta ai datori di lavoro che assumono, entro 6 mesi dall'acquisizione del titolo di studio, studenti che hanno svolto, presso il medesimo datore di lavoro, attività di alternanza scuola-lavoro pari ad almeno il 30 per cento di uno dei seguenti parametri alternativi:

  1. le ore di alternanza previste ai sensi dell'articolo 1, comma 33, della legge 13 luglio 2015, n. 107 (cd. Buona Scuola);
  2. il monte ore previsto per le attività di alternanza all'interno dei percorsi IeFP erogati ai sensi del capo III del decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226;
  3. il monte ore previsto per le attività di alternanza realizzata nell'ambito dei percorsi ITS di cui al capo II del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 25 gennaio 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 86 dell'11 aprile 2008;
  4. il monte ore previsto dai rispettivi ordinamenti per le attività di alternanza nei percorsi universitari.

Inoltre, l'esonero può trovare applicazione per le assunzioni a tempo indeterminato, effettuate entro 6 mesi dall'acquisizione del titolo di studio, di studenti che hanno svolto, presso il medesimo datore di lavoro, periodi di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore, il certificato di specializzazione tecnica superiore o periodi di apprendistato in alta formazione.

L'esonero contributivo riguarda tutti i rapporti di lavoro a tempo indeterminato (sia nuove assunzioni che trasformazioni a tempo indeterminato), compresi i rapporti di apprendistato, anche nelle ipotesi di regime di part-time. Non trova invece applicazione in caso di assunzione a tempo indeterminato con contratto di lavoro intermittente ("a chiamata").

La misura dell'incentivo è pari ai complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all'INAIL, nel limite massimo di 3.250 euro su base annua, per una durata di 36 mesi a partire dalla data di assunzione o trasformazione.

Per maggiori informazioni, gli esercenti associati possono contattare l'ufficio amministrazione del personale dell'APPE (email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. – tel. 0497817233).

Letto 843 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti