Venerdì, 02 Settembre 2016 13:21

Nuova ordinanza del Sindaco Bitonci: modificati gli orari di apertura delle attività commerciali ed artigianali in zona Stazione e prima Arcella

Vota questo articolo
(1 Vota)

ORDINANZA DELL’1 SETTEMBRE 2016

  1. L’orario massimo di apertura delle attività commerciali e artigianali presenti nell’area comparto Stazione Ferroviaria e prima Arcella (cliccare sui link in calce per vedere la cartografia delle zone) è fissato dalle 06.00 alle 20.00. Rientrano nella limitazione di cui al presente punto tutti gli esercizi commerciali del settore alimentare (compresa la vendita – somministrazione mediante distributori automatici ovunque installati) e non alimentare, artigiani del settore alimentare (kebab, take away, piadinerie, rosticcerie – friggitorie da asporto, gastronomie, pizzerie da asporto, etc.) e non alimentare (acconciatori ed estetisti, phone center, internet point, etc.);
  2. l’orario massimo di apertura delle attività che effettuino, anche in forma accessoria, la somministrazione di alimenti e bevande (con esclusione della somministrazione non assistita) e che siano dotate di idonea area di somministrazione interna, presenti nelle aree, vie e località di cui al punto precedente, è fissato dalle 06.00 alle 24.00;
  3. l’orario massimo di apertura dei pubblici esercizi ex artt. 86 e 88 T.UL.P.S., quali sale da gioco e di raccolta scommesse, è fissato dalle 06.00 alle 22.00.
  4. l’Ordinanza n. 43 del 5 settembre 2015 è abrogata.  

In caso di violazione di tutte le disposizioni previste dalla presente Ordinanza, è disposta l'applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di euro 25,00 ad un massimo di euro 500,00 ai sensi dell’art. 7 bis del D.lgs 267/2000 – l’importo della sanzione amministrativa pecuniaria in misura ridotta è fissato in Euro 500,00, ferma restando l’applicazione di eventuali altre norme vigenti. In caso di recidiva e/o particolare gravità e si applicherà, per un periodo da uno a sette giorni, la sanzione accessoria della sospensione dell’attività; la recidiva si verifica qualora la violazione delle disposizioni sia stata commessa per due volte in un anno, anche se il responsabile ha proceduto al pagamento della sanzione mediante oblazione ai sensi dell’articolo 16 della Legge 24 Novembre 1981, n. 689 e successive modificazioni.

Testo completo dell’ordinanza al seguente link  http://goo.gl/bmMiHh

Cartografie  http://goo.gl/hMGRsC  -  http://goo.gl/DbVFBv

 

 

Letto 1131 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti