Mercoledì, 11 Maggio 2016 14:10

A Padova snellite le procedure per organizzare piccoli eventi fronte negozio per promuovere l'attività

Vota questo articolo
(1 Vota)

Dal giorno 26 aprile 2016 è divenuta esecutiva la deliberazione di Giunta Comunale di Padova n. 171 del 12 aprile che snellisce – su proposta del vice sindaco Eleonora Mosco  –  le procedure per occupare le aree pubbliche prospicienti ai locali, temporalmente limitate (di durata pari a poche ore nell’arco della giornata), al fine di promuovere l’attività con iniziative che si concretizzano in esposizione di prodotti o brevi intrattenimenti per i clienti.

Per queste “occupazioni” non serve un titolo abilitativo comunale, che viene sostituito da una “segnalazione” da parte dell’interessato, il quale deve presentare la cosiddetta SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività) tramite il portale dello Sportello Unico Attività Produttive. Dato che non viene rilasciato dal Comune alcun provvedimento di concessione, non è previsto il pagamento del canone OSAP (Occupazione Spazi ed Aree Pubbliche), ma unicamente il versamento di un importo forfettario quantificato come rimborso delle spese istruttorie del procedimento (30 euro, non rimborsabili in caso di rinuncia, anche tempestiva, all’evento).

Per il rilascio della SCIA sono stati individuati i seguenti requisiti:

 a)  i richiedenti siano soggetti economici che esercitano la loro attività in locali prospicienti l’area pubblica;

 b)  l’area interessata al piccolo evento, quale marciapiede, galleria o sotto portico, sia esclusivamente ad uso pedonale;

 c)  nel caso si tratti di area privata ad uso pubblico, va dimostrato l’assenso del proprietario/i dell’immobile;

 d)  l’occupazione richiesta sia prospiciente al negozio o alla sede dell’attività del richiedente;

 e)  la dimensione massima dell’occupazione sia di mq. 12,00;

 f)  i marciapiedi, gallerie o sotto portici o l’area pubblica pedonale siano occupati fino al limite massimo della metà della loro larghezza, purché rimanga libera una zona per la circolazione dei pedoni larga non meno di due metri; nel centro storico lo spazio per la circolazione dei pedoni non può in ogni caso essere di larghezza inferiore ad un metro;

 g)  per garantire le fasce di rispetto ed aree di visibilità nei centri abitati, le eventuali installazioni o arredi di altezza superiore ad un metro devono consentire la piena visibilità dell’area circostante oltre l’occupazione stessa;

 h)  l’occupazione abbia una durata temporale non superiore alle tre ore nel periodo compreso tra le ore 9,00 e le ore 22,00 e che non si ripeta per più di tre volte nell’arco dell’anno solare;

 i)  per l’eventuale intrattenimento musicale siano utilizzati esclusivamente strumenti non amplificati;

 j)  non devono essere previste esposizioni di tipo commerciale o attività in genere di sponsorizzazione per le quali l’occupazione è soggetta alla tariffa prevista dalla Giunta Comunale, parametrata in base alla superficie dell'area occupata, con istruttoria a cura del Settore Gabinetto del Sindaco;

 k)  qualora l’evento, per qualsiasi motivo, non si svolga e dunque non si concretizzi l’occupazione dell’area, il richiedente sarà tenuto a inoltrare la relativa comunicazione prima dell’orario previsto per lo svolgimento dell’evento; in caso contrario l’occupazione sarà considerata come effettuata, ai fini del conteggio del numero massimo di occupazioni annuali.

Per ulteriori informazioni contattare la Segreteria APPE allo 049.7817222.

Letto 1073 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti