Giovedì, 14 Aprile 2016 13:29

Formaggio in Villa: il 16, 17 e 18 aprile 2016 ritorna l’appuntamento dedicato ai migliori formaggi e alle nuove tendenze gastronomiche

Vota questo articolo
(1 Vota)

 

Villa Braida  a Mogliano Veneto ospita l’evento, giunto alla 6^ edizione. Ingresso giornaliero 12 euro (bambini fino a 10 anni ingresso gratuito) dalle ore 10 alle 19

 

La rassegna dei migliori formaggi, salumi e tanti prodotti per l’alta cucina

Il mondo del gusto si dà appuntamento a Villa Braida di Mogliano Veneto che ospiterà dal 16 al 18 aprile più di 200 aziende che operano nel settore agroalimentare. Piccoli e medi produttori di specialità gastronomiche di alto livello.

L’edizione di quest’anno sarà ricca come non mai: + 28 % le presenze di espositori rispetto alla scorsa edizione. Formaggi e salumi da tutte le regioni italiane riempiranno gli spazi della manifestazione dove troveranno a fianco della loro postazione l’abbinamento a vini e birre artigianali. Nei banchi d’assaggio anche confetture, mostarde, marmellate, gelatine, aceto balsamico, olio extra vergine di oliva e dolci. Tutti prodotti di eccellenza realizzati da realtà artigianali, alcune emergenti altre affermate, che si rivolgono all’alta cucina e agli amanti del “bien vivre”. Queste bontà daranno vita ad un percorso “gustoso” che partirà dai saloni della villa per poi proseguire nelle tensostrutture esterne nel parco. Partecipare sarà un’esperienza unica per scoprire nuovi sapori ed inediti accostamenti.

Nei tre giorni sono previste più di 15.000 presenze tra operatori del settore (ristoranti, wine bar, gastronomie, hotel, selezionatori, distributori e buyer della Grande Distribuzione Organizzata,) e tanti appassionati che arriveranno da tutto il nord d’Italia per visitare la manifestazione.

 

In arrivo i migliori formaggi da tutte le regioni d’Italia

Sarà un viaggio nell’Italia dei formaggi, dal nord al sud senza esclusione di territori. In rassegna nei 3 giorni ci sarà il meglio dell’arte casearia da ogni angolo della nazione: dal Castelmagno al Caciocavallo Ragusano, dalla Fontina alla Mozzarella di Bufala Campana dop.

La novità di quest’anno è la forte presenza del sud e delle isole con i formaggi dell’antica tradizione a pasta filata con latte vaccino e di bufala. Si segnala la stracciata molisana, la burrata, la stracciata, le molteplici espressioni del caciocavallo e della mozzarella vaccina e di bufala. Molte le versioni del Pecorino: Romano, Sardo, dalla Calabria, della Maremma Toscana e anche da Montalcino.

Il Piemonte si conferma terra di formaggi. Da non perdere il Maccagno, il Bettelmatt (quasi una rarità) e il Gorgonzola in versione dolce, piccante e le produzioni dall’alpeggio. Il Friuli propone formaggi tipici della Carnia e del Tarvisiano. Sui banchi d’assaggio il formaggio italiano più conosciuto nel mondo:il Parmigiano Reggiano dop. Sei caseifici proporranno Parmigiani Reggiani con diverse stagionature dal 14° mese fino a 100 mesi…!  Tra le curiosità da segnalare: i formaggi dell’isola di Pag (Croazia), i formaggi biologici con le foglie di bambù, il Don Carlo specialità delle masserie pugliesi e lo storico Conciato Romano.

Il Veneto si presenterà con nuove proposte ma anche con i classici: l’Asiago dop fresco e vecchio, Il Piave, la Casatella Trevigiana, Montasio, Morlacco e Bastardo del Grappa. Tante le novità nel mondo dei freschi e freschissimi. Sempre ampia l’offerta degli stagionati ed affinati. Le fantasie troveranno sfogo negli aromatizzati ed erborinati sempre più graditi dal pubblico. In assaggio anche i derivati del latte: il burro, mascarpone, ricotta e yogurt artigianale.

Mai come quest’anno l’offerta di formaggi sarà così vasta. Ce ne saranno per tutti i gusti e in tutte le “forme”! 

 

Il formaggio: ieri “solista”, oggi protagonista in cucina.

Per molto tempo è stato il “solista” di fine pasto. Oggi invece, a tavola è coinvolto fin dall'aperitivo e trova poi complicità con molti piatti. Dall’antipasto al dessert, il formaggio ha un ruolo sempre più trasversale. A Formaggio in Villa si potrà gustarlo al naturale o “mixato” a tante altre specialità: con le confetture, l’aceto balsamico, le gelatine, le crespelle, la polenta, la pizza e ... l’hamburger! 

A bordo di una mitica AIRSTREAM, la roulotte americana in acciaio a forma di siluro, la Macelleria Tonazzo 1888, Official Partner di “Formaggio in Villa ’16”,  proporrà “il Tony” con la Mozzarella di Bufala Campana dop affumicata e con il Piavedop . Verrà servito il “Tony” in versione Tartare con il Parmigiano Reggiano dop.

Il  “Tony”  (la versione originale è da 300 gr.) non può essere definito un “semplice” hamburger. Quando lo si mette nel piatto si comporta da autentica bistecca di grande qualità contendendo il palco del BBQ alla bistecca di filetto, fiorentina ed entrecôte.  Non chiamatelo hamburger… E’ troppo buono!

Nel parco di Villa Braida, Toniolo Casearia si presenta con L’APOENTA, un’Ape Car appositamente allestita per far riscoprire la bontà della polenta con il formaggio. Un omaggio alla cucina Veneta ed alla cultura contadina.  La Culla dei Sapori allestirà un corner dedicato alle specialità campane e sarà possibile degustare la “vera pizza verace” del maestro pizzaiolo Franco Barbato cotta sul forno a legna.

Non poteva mancare un primo piatto. Dopo il successo della scorsa edizione, in sala Doge al primo piano,  Pasta Cecchin farà assaggiare ai presenti le crespelle con il formaggio fuso. 

Ma non è finita: il formaggio diventerà anche gelato! “Mami, gelati al volo” dalla sua itinerante Mami Car proporrà gelati realizzati con formaggio di bufala fresco e Parmigiano Reggiano.

 

Ogni vino ha il suo formaggio. Ogni formaggio ha il suo vino!

Questo è il motto della 6^ edizione di Formaggio in Villa. Il vino non avrà un proprio salone come lo scorso anno. Le Cantine, più di 50 le aziende presenti, saranno posizionate accanto ai banchi d’assaggio dei formaggi. Ad ogni vino sarà abbinato il suo formaggio. L’iniziativa è in collaborazione con la FIS, Fondazione Italiana Sommelier.

 

Laboratori

I laboratori sono un momento di approfondimento e da sempre sono il punto forte della manifestazione.  Per molti appassionati sono un’opportunità per degustare le specialità raccontate da chi le realizza. Ogni laboratorio di degustazione di formaggio o salume avrà in abbinamento vini o birre artigianali.   

E’ consigliato prenotarsi per tempo, i laboratori registrano sempre il “tutto esaurito”. Le prenotazioni si effettuano on line dal sito www.formaggioinvilla.it 

 

Birrifici artigianali     

La birra si è sempre sposata bene con il cacio. Meglio ancora se è artigianale italiana o Belga. Ecco i micro birrifici presenti: Birrone, Morgana, Arcadia, Casa Vecia, K3 Brauer, Ofelia, Birra Camerini, Casa Veccia di Ivan Borsato, Birra Follina, Alkibia, Birra Müller e Corti Veneziane. La Casa della Birra proporrà birre dal Belgio.

 

Salone dell’Alta Salumeria Italiana

A Formaggio in Villa 2016 un salone esclusivo dedicato alle migliori produzioni artigianali della salumeria italiana. In assaggio: il prosciutto crudo di San Daniele, di Norcia, quello introvabile del Carso, lo speck, il capocollo di Martina Franca, la mortandela e la porchetta di Ariccia, i salumi d’oca, i famosi e unici cotti di Trieste e… tante altre prelibatezze regionali dal Piemonte, Trentino, Veneto, Lazio, Emilia Romagna e dall’Abruzzo!

Presenti molti artigiani della tradizione veneta con la carne suina: sopressa, pancetta, lardo, musetto ed il salame, proposto in diverse versioni. Dal “classico” veneto con o senza aglio a quello a “punta di coltello” della tradizione friulana.

 

Per prenotazioni  e maggiori informazioni consultare il sito www.formaggioinvilla.it 

Letto 2144 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti