Mercoledì, 10 Febbraio 2016 15:04

Con il super-ammortamento, un incentivo agli investimenti

Vota questo articolo
(1 Vota)

È possibile “collegare” anche un prestito agevolato, con contributi a fondo perduto.

Importante misura a sostegno delle imprese per le spese sostenute nel corso del 2016.

 

La “Legge di Stabilità 2016” ha introdotto una nuova agevolazione, battezzata “super-ammortamento”, che si rivolge alle imprese ed ai professionisti.

A differenza di altri contributi, non è necessario presentare domande o svolgere adempimenti specifici, ma è sufficiente applicare l’aliquota fiscale agevolata, con relativa diminuzione della base imponibile su cui calcolare le imposte.

Per esempio, se l’azienda acquista un bene strumentale (ad esempio arredi) per un costo pari a 1.000 euro e il relativo coefficiente di ammortamento è pari al 10% per 10 anni, con il super ammortamento questa azienda ha diritto a dedurre fiscalmente il 14% annuo (anziché il 10%).

Il “super-ammortamento” si applica a tutti i beni strumentali nuovi acquistati tra il 15 ottobre 2015 ed il 31 dicembre 2016. Il beneficio riguarda anche le autovetture, motocicli e ciclomotori, tenendo conto delle limitazioni previste per i beni specifici.

L’agevolazione riguarda anche i beni acquisiti mediante locazione finanziaria, mentre sono esclusi la locazione operativa ed il noleggio. Nel caso di locazione finanziaria, il maggior valore verrà “distribuito” proporzionalmente sui canoni del leasing e sul valore di riscatto.

Il “super-ammortamento” può essere cumulato con altre misure agevolative, tra le quali ad esempio i fondi di rotazione regionale gestiti da Veneto Sviluppo, che consentono alle imprese di ottenere finanziamenti a tasso agevolato (con il 50% dell’importo a tasso zero) e, in caso di imprese giovanili o femminili, con il 15% dell’investimento ammissibile a fondo perduto.

Per maggiori informazioni sull’agevolazione e sui contributi regionali è sufficiente contattare la Segreteria APPE allo 049.7817222 – email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">

Letto 1397 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti