Venerdì, 06 Febbraio 2015 14:38

Progetto di sviluppo del turismo sociale e accessibile

Vota questo articolo
(0 Voti)

La Regione Veneto ha adottato dal 2011 il Progetto di Eccellenza turistica - sviluppo del turismo sociale e accessibile, che prevede una durata triennale (2012-2015).

Il fine del progetto è quello di individuare una rete di strutture turistiche e/o di interesse turistico in grado di rispondere alle esigenze di tutti i turisti e residenti: vengono considerate come "esigenze specifiche" non solo qulle delle persone in carrozzina, ma più in generale di chi ha mobilità ridotta, limtazioni sensoriali (ciechi e sordi), alimentari (allergici e intolleranti), diabetici, dializzati e persone obese, ma anche i bisogni di quella grande fascia di popolazione costituita da anziani e famiglie con bambini.

Questo progetto, oltre ad essere importante dal punto di vista sociale, è una vera e propria opportunità per le imprese turistiche, perchè possono affacciarsi a un mercato di 127 milioni di potenziali clienti.

La partecipazione è gratuita e al termine della fase di monitoraggio verrà consegnato a ogni impresa che vi ha aderito un elenco di consigli per migliorare l'accessibilità della propria struttura, sia dal punto di vista strutturale che di servizio. Si tratta pertanto di una consulenza gratuita che consente alle imprese partecipanti di effettuare uno screening esclusivo della propria accessibilità.

Obiettivo di questo progetto regionale è quello di raggiungere il numero di 424 strutture interessate a farvi parte, suddivise tra alberghi, ristoranti, bed&breakfast, agriturismi, musei, rifugi, campeggi, stabilimenti balneari, bar, ostelli, centri ippici, resort, ecc.

Le operazioni di raccolta dati necessarie a questo progetto vengono realizzate direttamente presso la struttura turistica aderente, da parte dell'azienda "Village 4 all", con visita presso l'impresa e uso di avanzati mezzi di mappatura.

Grazie ad un algoritmo appositamente sviluppato, viene elaborata una lista delle migliorie possibili (strutturali: quali ad esempio abbattimento barriere architettoniche; organizzative: quali ad esempio implementazione menù per celiaci; di comunicazione: quali ad esempio sistemi di comunicazione per sordi e/o ciechi; ecc.).

Il modulo di iscrizione si può compilare a partire da questo link mentre per maggiori informazioni si può telefonare al n. 0532.067120 (Village4all).

Ad oggi hanno aderito al progetto n. 257 strutture (n. 64 in provincia di Padova) tra cui n. 21 ristoranti (n. 4 in provincia di Padova) e n.1 bar (in provincia di Padova). Rimangono pertanto ancora alcuni posti disponibili, che saranno assegnati in base all'ordine cronologico di invio delle domande.

A questo indirizzo si riporta una scheda informativa sull'iniziativa predisposta dalla Regione Veneto.

Letto 1851 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti